> > Donna si dà fuoco in casa: ritrovato il cadavere carbonizzato

Donna si dà fuoco in casa: ritrovato il cadavere carbonizzato

Una donna di Ladispoli si dà fuoco e muore

Donna si dà fuoco in casa: ueatro del dramma un’abitazione in via Fiume e vittima una sessantunenne del posto senza precedenti penali

Orrore in provincia di Roma, dove una donna si dà fuoco in casa: è stato ritrovato il cadavere carbonizzato.

La tragedia domestica si è consumata a Ladispoli nella serata di sabato 7 gennaio, quando la vittima è stata trovata morta in casa dopo quel gesto estremo. Teatro del dramma un’abitazione in via Fiume e vittima una “sessantunenne italiana del posto ed incensurata”, come spiega Fanpage. 

Donna si dà fuoco in casa

Vittima per cui purtroppo ogni soccorso è stato inutile. Sulla vicenda e sulla possibile matrice riconducente ad un suicidio sono in corso le indagini dei carabinieri coordinati dalla Procura.

Sempre Fanpage informa citando sue fonti che la vittima si sarebbe “chiusa dentro alla cameretta di casa dei genitori dove viveva” e poi si sarebbe data fuoco dopo essersi cosparsa il corpo di materiale infiammabile casalingo. A quel punto la sorella della vittima aveva dato l’allarme dopo  averla trovata morta rientrando a casa. 

La scoperta della sorella e l’allarme

Le fiamme non erano individuabili dall’esterno e la scoperta è stata improvvisa ed agghiacciante.

Sul posto sono accorsi gli operatori dell’Ares 118 ed i carabinieri della Stazione di Ladispoli. Militari e soccorritori hanno trovato il cadavere della donna carbonizzato al letto. Il rogo si è auto estinto ed i condomini non avrebbero riportato danni. Secondo notizie da confermare sul corpo della vittima non ci sarebbero stati “segni riconducibili a una violenza, né risultano effrazioni nell’appartamento a porte o finestre che possano far pensare ad un intervento esterno”.