×

Due extracomunitari uccisi a colpi di pistola: indagini in corso

A Bariano, nel Bergamasco, sono stati trovati i corpi di 2 extracomunitari uccisi a colpi di pistola: forse si tratta di un regolamento di conti per droga

default featured image 3 1200x900 768x576

Sono andati avanti tutta la notte i rilievi dei Carabinieri di Treviglio e Bergamo, con il supporto anche dai colleghi del Ris di Parma. Gli agenti sono intervenuti sul luogo del duplice omicidio di due cittadini extracomunitari, a quanto pare due nordafricani.

La loro identità è comunque ancora sconosciuta. I due uomini sono stati trovati uccisi a colpi di pistola nella tarda serata di ieri nei pressi del fiume Serio a Bariano, nella Bassa bergamasca. I carabinieri pensano che il duplice delitto posa essere stato maturato nell’ambito dello spaccio di droga della zona. Tutte le piste restano in ogni caso per il momento al vaglio degli inquirenti. Nessun testimone avrebbe assistito al delitto.

I due cadaveri sono stati rinvenuti a terra, senza un apparente perché. Adesso la risposta deve giungere dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio e da quelli del Nucleo investigativo di Bergamo. Entrambe le forze dell’ordine sono accorse ieri sera a Bariano, dopo il ritrovamento dei corpi ormai senza vita di due persone. Si tratta nello specifico di due nordafricani, rispettivamente di 22 e 25 anni. I ragazzi sono stati raggiunti da alcuni colpi di pistola e sono stati ritrovati distesi a pochi passi dal Serio.

Le sagome abbandonate lungo il greto del fiume sono state notate ieri sera verso le 21.00 da un passante. L’uomo ha poi immediatamente dato l’allarme.

Extracomunitari uccisi nel Bergamasco: l’ipotesi è un regolamento di conti nell’ambito dello spaccio

Per i Carabinieri di Bergamo e Treviglio si tratta di un bel rebus da risolvere. L’ipotesi più accreditata è quella relativa a un probabile regolamento di conti maturato nell’ambito dello spaccio di sostanze stupefacenti della zona.

Nel corso della mattinata è entrato in azione anche un elicottero dell’Arma dei Carabinieri. Al momento si sta scandagliando tutto il corso del Serio, anche ad alcuni chilometri di distanza dal luogo dove sono stati trovati i due cadaveri. I carabinieri sono coordinati dal sostituto procuratore Davide Palmieri. L’area, da qualche tempo, è interessata da problemi legati allo spaccio di stupefacenti. Pusher e acquirenti frequentano la zona assiduamente, proprio perché piuttosto isolata. Poco distante si trova anche Zingonia, paese da tempo ormai al centro di traffici anche importanti di droga.

I corpi dei due extracomunitari sono stati trovati abbandonati in un campo ieri sera. Intorno alle 21 è poi arrivata l’allarme alla centrale operativa dei Carabinieri. Le modalità e il luogo dell’esecuzione, secondo gli investigatori, porterebbero a pensare che si tratti di un regolamento di conti, nello specifico in quello dei piccoli spacciatori. È ancora presto, in ogni caso, per chiedere agli investigatori il resoconto di una pista precisa.

Contents.media
Ultima ora