×

La Banca d’Inghilterra propone la valuta digitale al posto del dollaro

La proposta arriva dal governatore Mark Carney. La nuova maxi valuta digitale dovrebbe però avere il sostegno delle banche centrali

dollaro usa

C’è bisogno di una sostituzione a livello monetario, il che, secondo il governatore della Banca d’Inghilterra, Mark Carney, corrisponderebbe all’introduzione di una nuova valuta digitale che dovrebbe però avere il pieno sostegno delle banche centrali. Carney si è ispirato a Libra, la moneta virtuale nata e supportata dalla rete di banche centrali. In questo modo si andrebbe a contrastare l’egemonia del dollaro americano e l’ascesa dello yuan. Secondo il governatore della Banca d’Inghilterra serve dunque un nuovo sistema finanziario e monetario internazionale che si basi su più valute globali.

Banca d’Inghilterra, la valuta digitale

Il 10% del commercio globale e il 15% del Pil globale è rappresentato proprio dagli Gli Stati Uniti, eppure, come spiegato dal governatore della BoE, la metà delle fatture commerciali e i due terzi delle emissioni globali di titoli, avvengono in dollari.

Secondo Carney la dipendenza dal dollaro americano non regge e bisogna quanto prima trovare una soluzione che sia innanzitutto sostitutiva. Di qui la sua proposta di creare una maxi valuta digitale che scavalchi il dollaro e che ostacoli l’ascesa dello yuan che sta sempre più prendendo piede.

La nuova moneta digitale globale s’ispira a Libra, la valuta virtuale nata forte del supporto di una rete di banche centrali. Allo stesso modo, anche tale nuova moneta, proposta dal governatore della Banca d’Inghilterra Mark Carney, dovrebbe ricevere il pieno sostegno delle banche centrali. Carney ha chiesto al Fondo monetario internazionale di farsi carico di un nuovo sistema valutario internazionale per contrastare l’egemonia del dollaro e l’ascesa dello yuan.

Nata a Trinitapoli (BAT), classe 1994, è laureta in "Comunicazione, media e pubblicità" presso la IULM. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Giorgia Giuliano

Nata a Trinitapoli (BAT), classe 1994, è laureta in "Comunicazione, media e pubblicità" presso la IULM. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche