×

Pensioni, in anticipo anche a dicembre 2020 e importo più alto

Condividi su Facebook

Anche per dicembre 2020 le pensioni verranno erogate in anticipo già dal 25 novembre. Ad alcuni beneficiari sarà riconosciuto un importo più alto.

pensioni in anticipo dicembre 2020
pensioni in anticipo dicembre 2020

Anche per dicembre 2020 in linea con lo stato di emergenza prorogato al 31 gennaio 2021, le pensioni saranno erogate già a partire dal 25 novembre. Come di consueto per venire a ritirare l’assegno sarà necessario seguire il calendario in ordine alfabetico così come definito dall’inps.

Per i cittadini over 75 sarà inoltre possibile richiedere che la pensione venga erogata direttamente al proprio domicilio in virtù di un accordo tra le poste italiane e l’arma dei carabinieri che potranno avere la delega per ritirare l’indennità pensionistica di chi farà richiesta.

Il mese di dicembre però riserva per determinate categorie di pensionati delle interessanti novità. Saranno infatti erogati la tredicesima e un bonus di 154,94 euro.

Quest’ultima spetterà a tutti i titolari di pensioni INPS ad esclusione di alcune categorie tra cui i beneficiari di pensioni di invalidità civile, assegno sociale o ancora pensione sociale.

Pensioni, in anticipo a dicembre 2020

Era previsto anche per il mese di dicembre 2020. In virtù dello Stato di Emergenza che è stato prorogato al 31 gennaio 2021, le pensioni saranno erogate in anticipo. Non tutte le categorie potranno ricevere l’assegno in anticipo.

La pensione infatti arriverà già dal 25 novembre per tutti coloro che hanno un conto Banco Posta, una Postepay Evolution o un libretto di risparmio. Per tutti gli altri che riceveranno la pensione su un conto corrente diverso da quello postale si dovrà aspettare dal primo dicembre.
Stando a quanto comunicato dall’INPS potranno ritirare la pensione i cognomi:

  • 25 novembre: cognomi A e B
  • 26 novembre: cognomi C e D
  • 27 novembre: cognomi dalla E alla K
  • 28 novembre: cognomi dalla L alla O
  • 30 novembre: cognomi dalla P alla R
  • 1 dicembre cognomi dalla S alla Z.

Molto importante infine è che tutti i cittadini di età over 75 potranno ricevere la pensione a casa il cui ritiro potrà essere delegato ai carabinieri.

Pensione più alta, ma per chi?

La novità sicuramente più interessante sarà l’importo erogato che sarà maggiore per determinate categorie di pensionati. Nel dettaglio sarà riconosciuta la tredicesima per tutti coloro che percepiscono pensione di anzianità, di vecchiaia, di reversibilità o ancora di invalidità.

L’importo sarà pari ad una mensilità della propria pensione.

Sarà poi previsto il bonus tredicesima che consiste in un bonus aggiuntivo di 154,94 euro destinato a chi percepisce la pensione o l’assegno sociale, la rendita facoltativa di inabilità, o ancora l’invalidità civile. Molto importante inoltre tenere a mente che non ne beneficeranno chi riceve pensione di cittadinanza o ancora APE sociale. Attenzione però perché questo importo potrà essere riconosciuto per intero solo da coloro che hanno percepito nel 2020 un importo complessivo pari a 6.695, 91 euro.

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Contents.media