Muore soffocato da un pezzo di bistecca come accadde al fratello
Esteri

Muore soffocato da un pezzo di bistecca come accadde al fratello

soffocamento
soffocamento

Cinque mesi prima Gwyn Francis morì soffocato da un pezzo di bistecca. Il 3 luglio scorso, nello stesso modo, è morto il fratello Selwyn.

Legati dalla fratellanza e anche sul punto di morte: Selwyn, 68 anni, è morto soffocato da un pezzo di bistecca. Cinque mesi prima, invece, lo scorso 29 gennaio era morto il fratello minore Gwyn Francis, 62 anni, anche lui soffocato da un pezzo di carne. Gli incidenti sono avvenuti nello stesso ristorante, il Mill Tavern di Flint, in Galles. Quella sera un pezzo di bistecca e alcune patatine gli erano andate di traverso e, nonostante i soccorsi, i presenti non erano riusciti a salvarlo. I medici, infine, avevano effettuato una tracheotomia, ma senza successo.

Soffocato da un pezzo di bistecca

Gwyn Francis è morto per ipossia cerebrale lo scorso 29 gennaio. Mentre si trovava al ristorante Mill Tavern di Flint, infatti, un pezzo di bistecca gli avrebbe ostruito le vie respiratorie. Nonostante le manovre di soccorso, il 62enne non era riuscito a sopravvivere. Lo scorso 3 luglio, invece, il fratello maggiore Selwyn, di 68 anni, è rimasto vittima dello stesso incidente.

Dopo essere arrivato in ospedale è deceduto il giorno seguente. Inoltre, circa 18 mesi prima Selwyn aveva avuto lo stesso problema si soffocamento nel medesimo ristorante. In quell’occasione, però, venne salvato grazie alla manovra di Heimlich.

Le indagini

Elizabeth Dudley-Jones, l’assistente del medico legale, ha riferito che a causare la morte di Selwyn sarebbe stata un ipossia cerebrale a seguito di un arresto cardiaco. Infine, dopo la morte di entrambi i fratelli, il terzo figlio, Kenneth, ha confessato di avere il vizio di mangiare velocemente e senza masticare. Questa cattiva abitudine, però, potrebbe costare cara.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.