×

Labbro gonfio, per i medici è influenza: ha un tumore alla bocca

I medici scambiano un tumore alla bocca per un'influenza, ma nel frattempo il quadro clinico peggiora e il tumore si estende a mascella e linfonodi.

clara van heerden

Clara van Heerden combatte da tre anni contro un tumore alla bocca. Tuttavia, in un primo momento, i medici le avevano diagnosticato una banale influenza, prescrivendole degli antibiotici. Il tumore si è però diffuso anche alla mascella e ai linfonodi, e la donna dovrà subire una delicata operazione di ricostruzione.

Non riesce più a mangiare, ha perso 30 chili in due mesi”. Tutto è cominciato con un rigonfiamento del labbro che ha continuato a peggiorare fino a quando, grazie ad analisi approfondite, è stato individuato il tumore.

Il calvario di Clara

Clara van Heerden dovrà sottoporsi ad un operazione chirurgica per la ricostruzione della mascella e delle labbra. Il suo calvario è iniziato nel 2017 quando la donna ha iniziato ad accusare malori accompagnati da uno strano rigonfiamento sul viso.

Inizialmente si era rivolta al suo medico di famiglia nella città di Pretoria, dove vive. In un secondo momento è stata però trasferita all’ospedale Steve Boko dove è stata visitata da specialisti che le hanno detto di non preoccuparsi. Tutto si sarebbe risolto con un antibiotico.

La diagnosi di tumore

Il rigonfiamento non accennava a sparire e si è addirittura sviluppato in un’infezione, che ha costretto la donna al ricovero in ospedale.

Proprio lì, grazie ad analisi approfondite, è venuto alla luce un cancro, che nel frattempo si era diffuso alla mascella e ai latifondi. La donna ha quindi deciso di creare una pagina Facebook per aggiornare gli amici sulle sue condizioni, soprattutto ora che dovrà subire l’intervento di ricostruzione.

Il delicato intervento

L’operazione era già stata rinviata una volta perché il suo fisico era troppo debole per affrontare una simile operazione.

“Non riesce più a mangiare, ha perso 30 chili in due mesi e il dolore è talmente forte che non può nemmeno muoversi bene. Spero che tutto inizi a funzionare per il meglio” ha dichiarato il marito alla stampa locale.

“I medici useranno un pezzo del suo osso dell’anca per ricostruire la mascella – ha continuato l’uomo – e una parte della carne del suo braccio per il labbro”. Nel frattempo l’ospedale ha aperto un’indagine interna per capire come si sia potuti arrivare a questo punto.

Contents.media
Ultima ora