×

Polonia, fuga di gas ed esplosione: l’edificio crolla, otto morti

Condividi su Facebook

Dopo una fuga di gas, l'edificio nella località sciistica di Szczyrk in Polonia è esploso ed è crollato.

L'esplosione in Polonia
L'esplosione

Sono otto i morti causati dall’esplosione dovuta a una fuga di gas che ha distrutto una casa mercoledì sera a Szczyrk, una stazione sciistica nel sud della Polonia. I corpi delle vittime sono stati ritrovati senza vita.

Fuga di gas ed esplosione in Polonia

Il primo bilancio era di quattro morti e quattro dispersi. Nel corso della giornata sono stati però ritrovati gli altri corpi sotto le macerie. L’edificio di tre piani è crollato a causa di una potente esplosione per una fuga di gas. Otto le persone morte di cui quattro sono bambini. L’incidente è avvenuto mercoledì 4 dicembre sera a Szczyrk, una nota stazione sciistica nel sud del Paese.

“Si tratta un’operazione molto difficile. Non ricordo un numero così elevato di vittime in un’esplosione di gas”, così ha commentato il capo dei vigili del fuoco della regione del sud della Polonia Jacek Kleszczewski.

Circa duecento persone, tra vigili del fuoco e forze dell’ordine, hanno preso parte alle operazioni di salvataggio e messa in sicurezza di tutta l’area sottoposta all’esplosione lavorando senza tregua e in continuazione.

Secondo le prime indagini e accertamenti sul luogo dell’incidente l’esplosione è stata probabilmente causata da un foro praticato in un impianto.

Anche in Italia

Solo lo scorso 22 settembre dopo una tragica esplosione a Bibbona dovuta una fuga di gas in una palazzina una giovane mamma di 40 anni è morta dopo due mesi di agonia.

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Federico Dedori

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.

Leggi anche