×

UK, 14enne muore investita da un’auto: stava andando a scuola

Si stava recando a scuola una ragazza 14enne inglese che è stata investita da un’auto. Il conducente non si era fermato al semaforo.

UK ragazza investita da un'auto

Una ragazzina di 14 anni è stata investita da un’auto mentre stava andando a scuola. La vittima originaria di Moston a Nord di Manchester è stata travolta da una BMW guidata da un 45enne che non si era fermato al semaforo.

Non solo. Il conducente della BMW Kevin Pryce non si era fermato a soccorrere la vittima, ed è stato accusato dai magistrati oltre che per guida pericolosa anche per aver guidato senza patente. Stando inoltre a quanto riportato dalle indagini Pryce non aveva rispettato i limiti di velocità. Sul giornale inglese “The Sun” alcune amiche della ragazza hanno voluto ricordarla spendendo delle parole di affetto come Chelsea Cook che ha dichiarato: “Lei era una ragazza di 14 anni, bella gentile e molto amata.

Aveva tutta la vita davanti e adesso è morta”. 

<script>

UK, ragazza investita da un’auto: morta

Un tragico incidente ha coinvolto una ragazza residente a Moston nel Regno Unito che è stata travolta da una BMW, mentre si stava recando a scuola. L’uomo alla guida della BMW, oltre che per guida pericolosa è stato accusato dai magistrati di guidare senza patente e di non aver prestato soccorso alla vittima. Oltre a ciò dalle indagini è emerso che il conducente del veicolo non si era fermato al semaforo e aveva superato i limiti di velocità consentiti. Suzannne Keenana della Collision Investment Unit di Manchester ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di parlare con chiunque abbia visto qualcosa. Se avete informazioni utili, parlatene alla polizia”. 

Molti infine i sostegni dei suoi amici che hanno lanciato una raccolta fondi sul web a sostegno della famiglia della 14enne. L’amica della vittima Chelsea Cook ha annunciato: “Vogliamo sostenere finanziariamente la famiglia che in questo momento vuole soltanto essere lasciata in pace, ci prodigheremo affinché possa avere l’addio che una principessa merita”.

Contents.media
Ultima ora