×

Coronavirus, l’Ungheria sperimenta il vaccino Sputnik V

L'Ungheria, come la Russia sperimenta il vaccino Sputnik V. Prime dosi già pronte ad essere utilizzare a Budapest, sotto il controllo della UE.

ungheria sperimenta vaccino sputnik
ungheria sperimenta vaccino sputnik

L’Ungheria sperimenta il vaccino Sputnik V, dopo aver ricevuto alcune dosi del siero proprio dallo stato russo. Le prime dosi saranno testate a livello locale e nel caso si dimostrasse efficace potrà esser sommministrato sul larga scala dalle aziende unghesi nel 2021.

La Ue avverte: “Vaccino potrà ottenere autorizzazione dopo studio approfondito”.

Ungheria sperimenta Sputnik V

Il mondo continua a testare vari vaccini anticovid, e ora anche l’Ungheria sperimenta il vaccino russo Sputnik V.

Nella settimana del 22 novembre, infatti, un aereo dell’Aeroflot ha consegnato a Budapest alcune dosi del siero, pronte ad essere testate.

Siamo il primo Paese europeo a ricevere un campione del genere. Medici ed esperti ungheresi studieranno presto la produzione dello Sputnik V in Russia “, ha dichiarato il ministro degli Esteri Peter Szijjarto mentre mostra il farmaco in un video. Budapest ha consegnato la prima decina di dosi per la sperimentazione locale.

Nel caso si dimostrassero efficaci e sicuri, si provvederà alal distribuzione su larga scala anche nelle aziende ungheresi nel 2021.

Perché solo l’anno venturo? Ricordiamo infatti che a inizio novembre, quandoi si parlò del vaccino AstraZeneca, la Commissione UE avvertì che “un vaccino potra’ ottenere l’autorizzazione alla commercializzazione solo dopo uno studio approfondito”. Spetta infatti alll’Agenzia europea del farmaco (Ema) giudicare l’operato dell case farmaceutiche e mettere in guardia sull’uso improprio di prodotti non approvati dai membri europei.

Contents.media
Ultima ora