×

Vaccini, Oms: “Nella prima fase non spariranno i superdiffusori”

Almeno in una prima fase, i vaccini anti-covid potrebbero non riuscire ad eliminare i cosiddetti superdiffusori. Questo l’allarme dell’Oms.

Oms non spariranno i superdiffusori
Oms non spariranno i superdiffusori

I cosiddetti Superdiffusori potrebbero continuare ad esserci almeno in una prima fase. Lo ha dichiarato l’Oms. Ciononostante l’organizzazione mondiale della sanità ha evidenziato come il vaccino rimarrà fondamentale per tenere sotto controllo la trasmissione del virus. Il direttore dell’Emergenza Sanitaria dell’Oms ha sottolineato: “Finché non sapremo come funzionano nella vita reale o abbiamo maggiori dettagli sul modo in cui il virus si trasmette, non possiamo pensare che con l’arrivo del vaccino si potrà sradicare il virus”.

In questo contesto rimarrà comunque necessario non abbassare la guardia nonostante il vaccino. L’Oms ha infine precisato che laddove “si è in presenza di un aumento, bisogna agire in modo rapido e deciso“.

Oms, non spariranno i superdiffusori

I superdiffusori nel primo periodo di diffusione del vaccino potrebbero non essere eliminati. A dichiararlo è l’Oms da Ginevra. Proprio per questo motivo l’Oms ha invitato a rimanere sempre vigili, ponendo poi l’attenzione sulla necessità di intervenire in modo celere e rapido.

Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della serenità Tedros Ghebreyesus ha parlato inoltre dell’importanza di Test anti-covid che siano facili da utilizzare ed affidabili: “Continuiamo ad avere bisogno di un maggior numero di test facili da usare, a buon mercato, affidabili e rapidi, in modo da poter curare i pazienti affetti da Covid-19 e rintracciare i contatti”.

Infine Katherine O’ Brien ha dichiarato che al fine di ridurre le infezioni dovrà essere immunizzato il 60-70% della popolazione.

Contents.media
Ultima ora