×

Sedicenne uccisa dopo aver girato un video per TikTok

Condividi su Facebook

Il video condiviso su TikTok da Kalecia Williams, 16 anni, potrebbe contenere elementi utili ai fini delle indagini.

Kalecia Williams
Kalecia Williams

TikTok è nuovamente al centro dell’attenzione, ma questa volta in modo diverso. Kalecia William aveva appena girato un video quando è stata uccisa con un colpo d’arma da fuoco. Le immagini condivise dalla sedicenne potrebbero rivelare qualche dettaglio utile alle indagini.

Kalecia Williams, sedicenne uccisa

Il terribile omicidio è avvenuto in una stanza dell’hotel Hyatt Regency di Atlanta, dove la ragazzina ha girato un video per TikTok in cui ballava, poco prima di essere brutalmente uccisa. Il fatto è accaduto durante il mese di dicembre, ma la notizia della clip precedente al delitto è emersa da pochi giorni. Il video è emerso in seguito ad una protesta che familiari e amici hanno tenuto per attirare l’attenzione su questo caso, che non è ancora stato risolto.

La polizia locale ha fermato un coetaneo della ragazza per l’omicidio, ma i genitori di Kalecia vogliono approfondire ancora molti aspetti sulle dinamiche di questo omicidio. Nel video condiviso sul social, si vede la ragazzina mentre si esibisce in un ballo, ma negli ultimi secondi si nota la sua espressione sorpresa per una visita ricevuta prima di interrompere la registrazione. Il video è stato registrato mezzora prima che la ragazza fosse dichiarata morta, per questo potrebbe essere utile per le indagini.

I testimoni presenti sul posto hanno riferito che due giovani hanno portato Kalecia, già colpita dal colpo d’arma da fuoco, dalla sua stanza alla hall dell’albergo.

Secondo la ricostruzione della polizia l’assassino di Kalecia sarebbe un suo coetaneo, presente con lei nella stanza, con cui potrebbe aver avuto un litigio o una colluttazione. Purtroppo ciò che è accaduto nei trenta minuti successivi a quel video è un vero mistero, così come le circostanza che hanno portato la sedicenne in quella camera d’albergo. Kalecia Williams avrebbe dovuto partecipare ad una festa di Natale organizzata in un Airbnb, ma per un cambio di programma è finita in un albergo della catena Hyatt senza che i genitori venissero avvisati. I familiari stanno lavorando in totale autonomia per riuscire a ricostruire ciò che è accaduto alla ragazzina e per questo chiedono l’aiuto di eventuali testimoni oculari che non sono ancora stati interpellati dalle forze dell’ordine.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora