×

Euro 2020, Italia-Austria 2-1: gol di Chiesa e Pessina. Azzurri ai quarti

Vittoria sofferta per gli azzurri che hanno sconfitto la squadra austriaca per 2-1. Reti di Chiesa e Pessina. L'Italia passa ora ai quarti di finale.

Euro 2020 Italia Austria
Euro 2020 Italia Austria

Partita sofferta per l’Italia che ha sconfitto l’Austria allo Wembley Stadium di Londra per 2-1. I primi 90 minuti si sono chiusi sullo 0-0 con gli azzurri che sono andati ai tempi supplementari, poi il vantaggio grazie alle reti di Chiesa e Pessina.

Sul finire del match, Kalajdzic ha segnato la prima e unica rete per l’Austria. Non è tuttavia bastata. L’Italia è passata ora ai quarti. Ad attenderla la vincitrice di Belgio-Portogallo.

Euro 2020 Italia-Austria, chi saranno i prossimi avversari degli azzurri

Sui quarti di finale al momento sappiamo ancora poco. Gli azzurri infatti potrebbero trovare come prossima avversaria la squadra che risulterà vincitrice dal match Belgio-Portogallo. Queste due ultime squadre si sfideranno infatti domenica 27 giugno alle ore 21.00.

Si tratterà in entrambi i casi di una sfida tosta. Sia Cristiano Ronaldo che Lukaku potrebbero rivelarsi degli avversari molto pericolosi. Il prossimo appuntamento per la nazionale italiana dovrebbe avere luogo venerdì 2 luglio alle ore 21.00. Questa volta la sfida si terrà all’Allianz Stadium di Monaco di Baviera. L’altra data fissata per i quarti di finale sarà invece sabato 3 luglio.

Euro 2020 Italia-Austria, Mancini: “Belgio e Portogallo squadre straordinarie”

A commentare a caldo l’incredibile risultato di Italia-Austria il Commissario Tecnico della Nazionale Roberto Mancini: “Abbiamo meritato questa vittoria. Tutti sono stati bravi, questo successo può farci bene. Belgio o Portogallo? Sono due squadre straordinarie”.

Euro 2020 Italia-Austria, l’abbraccio tra Vialli e Mancini

Una delle immagini “simbolo” di questo match è quella dell’abbraccio tra Mancini e Vialli: a distanza di 30 anni i “gemelli del gol” che portarono la Sampdoria a vincere lo scudetto, hanno vissuto emozioni similari e il loro abbraccio ha emozionato e fatto impazzire i tifosi.

Eppure non tutti sanno che quell’abbraccio nasconde un significato che va oltre la semplice amicizia. Disputare la partita proprio allo stadio di Wembley ha rappresentato per i due ex campioni un simbolo di rivalsa o meglio una sorta di ritorno alle origini. È a Londra infatti che i due “gemelli del gol” persero la finale della coppa dei campioni quel 20 maggio del 1992. Una partita che, neanche a dirlo, si concluse con una sconfitta proprio ai tempi supplementari a causa di un gol segnato dall’olandese del Barcellona Koeman. Un’emozione provata quella notte che a distanza di 29 anni non ha smesso di bruciare. La vittoria conquistata duramente dagli azzurri contro l’Austria – ha dichiarato a fine partita il CT Mancini – è lì per ricordarglielo: ”Se ci siamo ripresi qualcosa in questo stadio? No, è ancora lunga. Ne mancano tre per riprenderci quella notte…”.

Euro 2020 Italia-Austria, il primo tempo

Il primo tempo del match Italia – Austria è stato caratterizzato da ritmi della partita che sono stati fin da subito molto serrati. Al primo minuto Arnautovic è stato ammonito per un fallo di Barella sulla linea dell’area di rigore. Al 33esimo minuto la prima occasione con l’Italia che ha sfiorato il primo goal con Ciro Immobile che ha “tirato fuori” un magnifico destro che ha colpito il palo della porta austriaca.

Euro 2020 Italia-Austria, il secondo tempo

Cambio di tono nel secondo tempo con l’Italia che ha rischiato molto con il calcio di punizione tirato dall’austriaco Alaba. Per gli azzurri sono stati ammoniti invece Di Lorenzo e Barella. Al 66esimo minuto arriva per l’Italia il primo vero e proprio spavento della partita. Gli austriaci hanno sfiorato il vantaggio con il gol di Arnautovic poi annullato dal VAR per un fuorigioco di pochi centimetri. Sul finire del secondo tempo il CT Mancini ha chiamato una doppia sostituzione. Sono entrati in campo Chiesa e Belotti. Fuori Immobile e Berardi sottotono in questo ottavo di finale.

Euro 2020 Italia-Austria, i tempi supplementari

La partita si è vivacizzata con i tempi supplementari. Iniziamo infatti a vedere i gol. Ad aprire le danze è l’Italia con il gol di Chiesa che ha portato gli azzurri in vantaggio al 96esimo. Segue Pessina che ha raddoppiato al 105esimo. Infine Kalajdzic ha accorciato le distanze al 115esimo minuto.

Euro 2020 Italia-Austria, le formazioni ufficiali

Ecco quali sono le formazioni ufficiali che sono scese in campo allo Wembley Stadium alle ore 21:

  • Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Berardi, Immobile, Insigne. Allenatore: Mancini.
  • Austria (4-2-3-1): Bachmann; Lainer, Dragovic, Hinteregger, Alaba; Schlager, Laimer; Baumgartner, Grillitsch, Sabitzer; Arnautovic. Allenatore: Foda.

Euro 2020 Italia-Austria, gli azzurri non si sono inginocchiati

Gli azzurri non si sono inginocchiati. Entrambe le squadre infatti sono rimaste in piedi. Il capitano della nazionale Giorgio Chiellini ha spiegato prima della partita davanti ai microfoni di Rai Sport, il motivo di questa decisione alla fine prevalsa: “Se ci inginocchieremo prima della partita? Credo non ci sia stata nessuna richiesta. Quando ci sarà la richiesta da parte dell’altra squadra, ci inginocchieremo, per sentimento di solidarietà e sensibilità verso l’altra squadra. Cercheremo di combattere il razzismo in un altro modo, con iniziative insieme alla Federazione nei prossimi mesi”.

Il no stando a quanto appreso da “Il Corriere della Sera” sarebbe dovuto al fatto che la nazionale non condividerebbe la protesta del movimento “Black lives matter”.

Euro 2020 Italia-Austria, lo “scivolone” di Chiellini

Nel corso del suo intervento a Rai Sport il capitano degli azzurri Giorgio Chiellini è stato protagonista di uno “scivolone”. Ha infatti dichiarato che il “nemico da combattere” era il “nazismo”: “Non c’è nessuna richiesta, se e quando ricapiterà una richiesta di un’altra squadra ci inginocchieremo per solidarietà con gli avversarsi e come gesto di sensibilità verso le altre nazionali e cercheremo di combattere il nazismo”.

Euro 2020 Italia-Austria, Marchisio: “È una gara da prendere con le molle”

Nel frattempo l’ex centrocampista bianconero Claudio Marchisio durante il pre-partita di Rai Sport ha invitato a frenare gli entusiasmi dichiarando come questo match debba essere preso “con le molle”. Ha quindi aggiunto: “dobbiamo vedere stasera come partiranno, se ci attaccheranno o no ma noi siamo sempre stati attenti e anche stasera mi auguro ci sia una grande prestazione”.

Euro 2020 Italia-Austria, maxischermi a Trafalgar Square

Intanto la città di Londra per l’occasione ha deciso di mettere a disposizione due maxischermi a Trafalgar Square. Stando a quanto scrive “La Gazzetta dello Sport” si tratta di una decisione che è stata presa all’ultimo minuto proprio in virtù del match precedente Galles – Danimarca che ha avuto luogo alle ore 17.00. Oltre ai maxi schermi sono stati messi a disposizione dei tavolini della capienza di sei persone. L’accesso è tuttavia possibile solo tramite invito e comunque limitato ad un totale di 832 persone.

Contents.media
Ultima ora