×

Fascicolo sanitario elettronico: cos’è, come funziona e come fare per scaricare il green pass

La certificazione verde, che consentirà ai cittadini di spostarsi, partecipare ad eventi o viaggiare, entrerà in vigore dal primo luglio.

Tutto ciò che c'è da sapere sul fascicolo elettronico

L’FSE, ossia il Fascicolo Sanitario Elettronico, è uno strumento del Ministero della Salute sul quale sono registrati tutti i dati che riguardano la storia sanitaria di ogni cittadino. È, inoltre, uffiacialmente uno degli strumenti attraverso cui è possibile ottenere il green pass in Italia.

In verità esso viene anche detto certificazione verde Covid-19 grazie alla quale il cittadino italiano potrà spostarsi da una zona rossa o arancione ad una gialla o bianca, partecipare a feste ed eventi e soprattutto viaggiare in Europa.  

Entrerà in vigore dal 1° luglio, ma come si fa per scaricarlo? Vediamo nel dettaglio.

Fascicolo Sanitario Elettronico: modalità di accesso

All’interno del Fascicolo Sanitario Elettronico prima di tutto si può trovare l’attestato di tampone negativo o di avvenuta vaccinazione contro il Covid-19.

Oppure anche di avvenuta guarigione. In poche parole, vi sono proprio quelle determinate condizioni per ottenere il green pass.

Tuttavia, è importante sottolineare fin da subito che la modalità di accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico cambia in base alla propria Regione o alla Provincia autonoma di assistenza. Di seguito ecco alcuni esempi per fare chiarezza. 

Fascicolo Sanitario Elettronico: modalità di accesso nel Lazio

Sono 4 i modi attraverso cui si può entrare nel fascicolo sanitario elettronico del Lazio:
1) SPID
Chi ha SPID può fare l’accesso con la sua identità digitale unica.

Basta cliccare su Entra con SPID e selezionare il proprio provider. 

2) 
Tessera Sanitaria (TS-CNS)
Per accedere è necessario avere una TS-CNS attiva e il relativo codice PIN. Inseguito, entrare da una postazione che sia dotata di apposito lettore, qualora si tratti di una smart card, e installare i driver della TS-CNS, forniti dall’Amministrazione emittente.

3) Carta d’identità elettronica (CIE)

4) Utenza della Regione Lazio, ossia tramite l’identità digitale creata per accedere ai servizi della Regione Lazio, inserendo nome utente che corrisponde al codice fiscale e password.

Una volta effettuato l’accesso, apparirà il proprio fascicolo sanitario nel quale oltre a mostrare i documenti caricati dall’ASL in riferimento ad eventuale tampone o attestazioni vaccinali anti-COVID-19, darà la possibilità di caricare nuovi documenti o aggiungere farmaci utilizzati ad esempio. 

Ricordiamo che il certificato vaccinale nel proprio Fascicolo Sanitario elettronico del Lazio è rilasciato al termine del ciclo vaccinale e dopo almeno 48 ore dalla data di somministrazione della seconda dose (Pfizer, Moderna e AstraZeneca) o del monodose Johnson&Johnson.

Fascicolo Sanitario Elettronico: modalità di accesso in Lombardia

Per quanto riguarda, invece, la Lombardia per ottenere il FSE basta recarsi sul sito del Fascicolo Sanitario Regione Lombardia o presso gli sportelli di Scelta e Revoca delle ASST lombarde, presso gli sportelli di qualsiasi struttura pubblica o privata accreditata; oppurre molto più comodamente in farmacia.

Per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico in Lombardia ci sono 3 modi:
1) SPID
2) Identità digitale con un user ID  che è il numero di identificazione presente sul retro della Tessera Sanitaria CNS ed un codice usa e getta ricevuto via sms una volta inseriti nome utente e password
3) Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS) o la Carta Regionale dei Servizi (TS-CRS) e codice PIN della carta.

Fascicolo Sanitario Elettronico: modalità di accesso nel Veneto

In aggiunta ecco come funziona in Veneto: per entrare nel fascicolo sanitario elettronico regionale è necessario andare su Sanità km zero, disponibile via sito o scaricando dirattemante l’app. L’accesso ai servizi si può fare o tramite SPID o tramite registrazione con credenziali, usando codice fiscale e password.

Da marcare subito è la notizia che il portale Sanità km zero Fascicolo è in fase di rilascio progressivo su tutto il territorio regionale.

Contents.media
Ultima ora