×

Gaia Servadio, la giornalista e scrittrice è morta a 83 anni: era la prima suocera di Boris Johnson

Il mondo della cultura piange l'italiana più famosa di Londra: è morta a 83 anni Gaia Servadio, famosa giornalista e scrittrice.

Gaia Servadio morta

Il mondo della cultura piange la scomparsa di una grande giornalista e scrittrice italiana, famosissima anche a Londra: Gaia Servadio è morta all’età di 83 anni. Da più di mezzo secolo viveva nella Capitale britannica, sua figlia è stata la prima moglie del premier Boris Johnson.

Gaia Servadio, morta la famosa giornalista

Per molti decenni è stata protagonista della scena giornalistica e culturale italiana e di quella londinese. Proprio nel Regno Unito aveva costruito la sua vita, vivendo a Londra ormai da decenni. La Servadio, inoltre, è stata la prima suocera di Boris Johnson, l’attuale premier inglese.

Nata a Padova da padre ebreo e madre di famiglia cattolica siciliana, nel 1956 si era stabilita a Londra.

Viveva nel lussuoso quartiere di Chelsea, in una casa animata da ricordi, cultura e passione.

Gaia Servadio morta a 83 anni: la sua carriera

Scrittrice e saggista, in gioventù si avvicinò al mondo di Mario Pannunzio. La Servadio è stata collaboratrice delle pagine culturali del Corriere della Sera e della Stampa, ma anche del Daily Telegraph. Ha lavorato sia per la Rai sia per la Bbc nei panni di co-realizzatrice di documentari.

Gaia Servadio ha lasciato un segno prezioso e indelebile nel mondo del giornalismo, seguendo anche la Guerra del Kippur in Israele.

Altrettanto importante la sua attività di scrittrice. Nel corso della sua lunga carriera, infatti, ha pubblicato 37 libri. Famoso il suo romanzo satirico “Tanto gentile e tanto onesta”, edito nel 1967 da Feltrinelli. Il suo successo le permise di tradurre il libro in ben 8 lingue. In molti ricorderanno anche il più recente saggio-pamphlet “Giudei”, pubblicato dalla casa editrice Bompiani.

L’autrice vantava amicizie di spicco. Era amica di grandi personalità della cultura internazionale, frequentando fin da giovane figure come Primo Levi e Philip Roth. Non mancavano i rapporti con l’alta società britannica e con quella italiana, vantando un’amicizia anche con Gianni Agnelli.

L’Italia l’aveva onorata con il titolo di Cavaliere sotto la presidenza di Sandro Pertini e con Giorgio Napolitano quello di Commendatore.

Gaia Servadio, morta la prima suocera di Boris Johnson

Durante il matrimonio con lo storico, collezionista d’arte e aristocratico inglese William Mostyn-Owen, Gaia Servadio ha avuto tre figlie. La primogenita, Allegra Owen, è stata la prima moglie dell’attuale premier britannico. I due si erano conosciuti quando entrambi erano studenti a Oxford.

Negli ultimi anni la giornalista non aveva risparmiato parole critiche nei confronti dell’ex genero, in particolare sulla sua politica pro Brexit.

Contents.media
Ultima ora