×

Gallipoli, 16 colpi di mitra contro ingresso di un residence: fermato 21enne che voleva spaventare l’ex

Un 21enne già noto alle forze dell'ordine avrebbe sparato almeno 16 colpi di mitra con l'intento di intimorire l'ex fidanzata e il suo nuovo compagno.

Gallipoli colpi mitra ex

Ancora un’aggressione ai danni di una donna: è successo a Gallipoli dove un 21enne pare abbia sparato almeno 16 colpi di mitra con l’obiettivo di spaventare la sua ex fidanzata e il nuovo compagno.

Gallipoli, spara 16 colpi di mitra

All’alba di martedì 10 agosto 2021 l’ingresso di un residence a Gallipoli, in Puglia, è stato preso di mira da un 21enne che ha scagliato la sua ira conto l’ex fidanzata, la quale si sta rifacendo una vita al fianco del suo nuovo compagno. Un gesto ignobile quello del giovane già noto alle forze dell’ordine.

Dopo la disumana aggressione avvenuta a Firenze, dal cuore della movida pugliese arriva un’altra notizia sconcertante.

Il 21enne che avrebbe sparato almeno 16 colpi di mitra ha indirizzato la sua furia contro un gruppo di sei/sette persone. Tra loro c’era anche la sua ex fidanzata, che si trovava insieme al suo nuovo compagno. Travolto dall’ira e dall’assurda gelosia, il giovane ha deciso di passare all’azione con l’intento di intimorire la sua ex compagna, minacciando così anche il nuovo fidanzato della ragazza.

Sul 21enne potrebbe gravare l’accusa di tentato omicidio plurimo.

Gallipoli, spara 16 colpi di mitra: chi è il presunto colpevole

Per l’aggressione avvenuta a Gallipoli, che fortunatamente non ha causato vittime né feriti, è stato fermato un ragazzo di 21 anni già noto alle forze dell’ordine. Dalle prime informazioni rese note in seguito alla ricostruzione dell’accaduto, sembra che il colpevole non sia italiano, ma risiede a Galatina.

Subito dopo la sparatoria, il 21enne si è dato alla fuga, sperando così di far perdere le proprie tracce ed evitando di essere rintracciato. Al contrario, il ragazzo è stato poi fermato a Novoli. I carabinieri lo hanno trovato diverse ore dopo. Il giovane era in compagnia di un altro ragazzo, che i militari pensano si trovasse con l’aggressore al momento della sparatoria.

Gallipoli, spara 16 colpi di mitra: la dinamica

Gli spari indirizzati verso un residence dove si trovava l’ex fidanzata dell’aggressore pare sia stata la folle ed estrema conseguenza di una lite scoppiata solo poche ore prima, nel corso della serata.

Stando alle ricostruzioni eseguite finora grazie ai racconti dei testimoni presenti al momento dell’aggressione, sarebbero almeno 16 i colpi sparati e tutti ad altezza d’uomo. Gli spari hanno raggiunto le colonne del residence Coppola, in via Kennedy, dove si trova anche una galleria commerciale. Fortunatamente, nessuno dei presenti è rimasto coinvolto nella sparatoria. Non si segnalano feriti. La lite tra il 21enne arrestato e l’ex fidanzata pare sia scoppiata nel corso della serata precedente e dovuta a questioni di gelosia. Poi il giovane avrebbe deciso di impugnare l’arma.

Contents.media
Ultima ora