×

Giallo di Caronia, il marito di Viviana Parisi: “Raggiungere la verità è difficile e faticoso”

A circa un anno dalla scomparsa di Viviana Parisi, a parlare è il marito Daniele che chiede la verità.

Caronia marito Viviana Parisi

Viviana Parisi si è tolta la vita? In che modo il piccolo Gioele avrebbe potuto trovare la morte quel terribile giorno di agosto? Sarebbero queste alcune delle domande che balenano a circa un anno dall’inizio dell’intricato mistero che porta a Caronia dove madre e figlio sono morti.

Secondo quanto reso noto da Adnkronos, l’appello di Daniele Mondello, vuole essere una richiesta che mira a capire come siano andate davvero le cose. “Raggiungere la verità è difficile e faticoso”, a tal proposito ha dichiarato l’uomo.

Caronia marito Viviana Parisi, “Raggiungere la verità è difficile e faticoso”

“Raggiungere la verità è difficile e faticoso: A qualcuno piace alimentare pettegolezzi. A qualcuno speculare sulla mia tragedia. Ho spalle capienti e posso sostenere tutto il fango che vorranno sputarmi addosso.

Non mi intimoriscono: ho già perso tutto. Io non mi fermerò mai”.

Queste le parole del marito di Viviana Parisi che, ad Adnkronos ha lanciato un appello chiedendo di sapere la verità su come siano morti Viviana e il piccolo Gioele. La Procura di Patti, nel frattempo ha disposto l’archiviazione del caso.

Caronia marito Viviana Parisi, Il procuratore di Patti: “Si è volontariamete gettata dal traliccio”

Secondo quanto appreso da Adnkronos, il Procuratore di Patti Angelo Vittorio Cavallo, ha dichiarato che, a seguito di tutte le ricerche le verifiche del caso, Viviana Parisi avrebbe deciso di togliersi la vita gettandosi dal traliccio: “Nessun estraneo ha avuto un ruolo, neanche marginale, mediato o indiretto”, togliendo dunque ogni dubbio sulla possibilità che possa essersi uccisa.

Caronia marito Viviana Parisi, le sorti del piccolo Gioele

Il piccolo Gioele com’è morto? il procuratore avrebbe portato all’attenzione il fatto che la donna “subito dopo l’incidente in galleria, una volta uscita dall’autovettura e recuperato Gioele, si sia volontariamente allontanata insieme al suo bambino dalla sede autostradale, nascondendosi tra la fitta vegetazione esistente sul bordo autostrada, non rispondendo ai richiami delle persone che pure la stavano cercando”, ha dichiarato nella nota.

Infine ha concluso: “Tutte le indagini tecniche svolte (indagini cinematiche, medico – legali, genetiche, veterinarie, etc.) hanno permesso di accertare come Viviana, senza ombra di alcun dubbio, si sia volontariamente lanciata dal traliccio dell’alta tensione, con chiaro ed innegabile intento suicidario”.

Contents.media
Ultima ora