×

Giappone, terremoto di magnitudo 6.3 al largo della costa

Una scossa di terremoto di magnitudo 6.3, segnalata dallo United States Geological Survey, è stata registrata al largo della costa del Giappone.

terremoto

Una scossa di terremoto di magnitudo 6.3 è stata registrata in Giappone, al largo della costa del Paese. Il sisma, che si è verificato nella giornata di venerdì 21 gennaio, ha avuto epicentro a circa 26 chilometri a sud/sud-est di Saiki, nel mare di Hyunga-Nada.

Giappone, terremoto di magnitudo 6.3 al largo della costa

Nella notte tra giovedì 20 e venerdì 21 gennaio, alle 01:08 ora locale, corrispondenti alle ore 17:08 ora italiana, è stata rilevata una scossa di terremoto di magnitudo 6.3 in Giappone. Il terremoto è stato localizzato nel Mare delle Filippine, al largo della costa giapponese: l’epicentro del sisma, infatti, è stato individuato a circa 26 chilometri sud/sudest di Saiki, nel mare di Hyunga-Nada.

L’ipocentro del fenomeno sismico, invece, ha avuto una profondità corrispondente a circa 41,82 chilometri.

Giappone, terremoto di magnitudo 6.3 al largo della costa: la segnalazione dello United States Geological Survey

Il terremoto di magnitudo 6.3 è stato registrato dallo United States Geological Survey che lo ha localizzato nel Mare delle Filippine, in prossimità del Giappone, alla latitudine 32.7654° Nord e alla longitudine 132.0399° Est.

Contrariamente a quanto suggerito dalla importante magnitudo del fenomeno sismico, la scossa non è stata avvertita in modo significativo sulla terraferma.

Giappone, terremoto di magnitudo 6.3 al largo della costa: nessun rischio tsunami

Il terremoto avvenuto a 26 chilometri da Saiki, nel mare di Hyunga-Nada, nonostante la rilevante magnitudo 6.3 e l’ipocentro di quasi 42 chilometri, non ha indotto lo scatenarsi di ulteriori e devastanti fenomeni naturali. Le autorità competenti, infatti, hanno riferito di non aver rilevato minacce di tsunami nell’area interessata.

Sulla base delle informazioni sinora diffuse, inoltre, il sisma non ha provocato danni strutturali né la presenza di morti o feriti nei luoghi coinvolti dal fenomeno.

Contents.media
Ultima ora