×

Green pass a scuola, sottosegretaria Floridia: “Spostare chi è senza in biblioteche e segreterie”

La sottosegretaria Floridia ha proposto di spostare il personale della scuola privo di green pass in biblioteche, laboratori o segreterie.

Green pass scuola Floridia

La sottosegretaria dell’Istruzione Barbara Floridia ha ammesso di condividere solo in parte il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri che introduce l’obbligo di possedere il green pass per docenti e personale scolastico a partire da settembre: secondo lei il principio è giusto ma andrebbero tolte le sanzioni amministrative.

Floridia sul green pass a scuola

Intervistata dal Corriere della Sera, l’esponente pentastellata ha definito un accanimento le multe contro i dirigenti scolastici e il personale scolastico. “Sono favorevole al green pass e anche al fatto che si debbano prendere provvedimenti per omesso controllo o per chi non ce l’ha, ma non con le sanzioni amministrative“, ha infatti affermato. Secondo lei è infatti troppo sospendere i docenti e il personale Ata e togliere lo stipendio a chi dopo cinque giorni non presenta il certificato.

Come soluzione alternativa per chi non è vaccinato, guarito o con test negativo, ha proposto di spostare costoro in luoghi dove non ci sono contatti con i ragazzi. Tra questi le biblioteche, i laboratori e le segreterie per programmazione e progettualità didattiche.

La sottoegretaria ha inoltre criticato la decisione di prevedere sanzioni per i presidi che non verificano il green pass del personale: “Non è questa la strada, e poi come si fa a capire che un dirigente scolastico ha omesso il controllo? Non è chiara la norma“.

Secondo lei occorre ragionare su una soluzione alternativa che non sia eccessivamente gravosa per i dirigenti scolastici”.

Floridia sul green pass a scuola: “Non saranno tanti i docenti senza”

Barbara Floridia ha comunque sottolineato che non saranno tanti i docenti che non avranno il green pass. Osservando infatti le percentuali sulla vaccinazione del personale scolastico, emerge che in alcune regioni quasi tutti hanno completato il ciclo vaccinale. In altre invece, a partire da Sicilia e Liguria, il tasso di persone che non hanno ancora ricevuto la prima dose e che lavorano in ambito scolastico è molto più alta e arriva a sfiorare il 40%.

I numeri reali potrebbero comunque essere superiori perché vanno contati anche tutti quei soggetti, in primis la stessa esponente del governo, che si sono vaccinati senza qualificarsi come docenti.

Floridia sul green pass a scuola: “Software per controllare i trasporti”

La sottosegretaria ha infine affrontato il problema dei trasporti rimarcando che “il problema del contagio più che dentro la scuola è fuori“. Per questo ha attivato un software che da metà settembre sarà a disposizione di Comuni e Regioni e che calcolerà il flusso dei tragitti che gli studenti fanno per venire a scuola. In questa maniera, ha concluso, si può decidere meglio in che modo implementare i servizi pubblici.

Contents.media
Ultima ora