×

Guerra in Ucraina, secondo Biden il conflitto durerà fino alla fine del 2022: pronte altre armi

Biden è convinto che la guerra in Ucraina durerà tutto il 2022. Stanziati altri 800 milioni di dollari per aiuti militari.

Joe Biden

Il Presidente degli Stati Uniti d’America Joe Biden non è ottimista e pensa che la guerra in Ucraina difficilmente si concluderà a breve. Dove la diplomazia non può arrivare a causa di Vladimir Putin, sono necessarie sempre più armi al popolo ucraino per difendersi dall’invasore russo.

Guerra in Ucraina, Biden invierà altre armi alle truppe di Kiev

Una lunga guerra difensiva e di logoramento è quella che prevede Joe Biden e quindi, per far fronte a questa situazione, cambia strategia militare inviando nuove tipologie di armi all’Ucraina. Il piano degli USA prevede lo stanziamento di altri 800 milioni di dollari per rifornire di armi difensive l’esercito di Kiev. Si apprende da TgCom24 che nell’elenco delle armi ci sono: 18 obici da 155 mm, 40.000 proiettili di artiglieria, sistemi radar di sorveglianza aerea AN/TPQ-36, AN/MPQ-64 Sentinel e mine anti-uomo Claymore M18A1.

Non solo armi

Gli USA hanno pensato anche allo spostamento dei soldati ucraini. La Casa Bianca fornirà infatti veicoli corazzati ed elicotteri. Il pacchetto di aiuti militari all’Ucraina non prevede solo armi, ma anche protezioni. Le truppe ucraine riceveranno dispositivi di protezione individuale contro armi chimiche. Alla lista dei dispositivi di potezione si aggiungono poi: elmetti, attrezzature mediche e giubbotti antiproiettile.

La diplomazia non fermerà Putin

Joe Biden ha deciso di armare completamente l’Ucraina, fino a spendere oltre 2 miliardi di dollari, perchè è convinto che Putin non si fermerà con la diplomazia.

Quella che doveva essere una guerra lampo, secondo gli esperti, potrebbe durare anche fino alla fine del 2022. La strategia difensiva, dunque, serve per far prendere tempo agli ucraini. Entrambi gli eserciti entro la metà dell’anno saranno stremati e a causa della scarsità di armi e munizioni la Russia potrebbe trovarsi in difficoltà. La maggior parte degli Stati Occidentali sostiene economicamente e militarmente l’Ucraina e se a questo si aggiunge il peso delle sanzioni alla Russia, le truppe di Mosca potrebbero essere costrette alla ritirata.

Contents.media
Ultima ora