×

Halloween: le foto dei travestimenti degli anni venti

Halloween veniva già ampiamente festeggiato nell'America degli anni venti: ecco le foto dei travestimenti più in voga in quel periodo di grandi cambiamenti

default featured image 3 1200x900 768x576

Gli anni 20 furono un periodo di grande cambiamento sociale per la nostra comunità. È questo l’inizio dell’era moderna, con innovazioni sociali e politiche che seguirono la prima guerra mondiale, nonché l’avvio della tecnologia veloce. In questo momento, infatti, prendono il via la motorizzazione, il trasporto aereo, la radio, l’elettricità e l’acqua in casa, nonché l’architettura moderna.

E non mancano nemmeno i festeggiamenti, inclusi quelli per Halloween.

bambini

Streghe, fantasmi e clown assassini affollavano già le strade, affamati di dolci gratuiti e magari anche di sangue… Le cose erano già parecchio spaventose negli anni 20.

Le persone che festeggiano Halloween nei primi anni del Novecento indossavano costumi che potevano seriamente generare urla di terrore nella notte.

Schermata 2017 11 02 alle 12.30.14

Bambini e adulti indossano terrificanti crani realistici sulle loro teste.

Altri rappresentavano scheletri che cavalcavano lo loro cavalli. Inoltre una serie di maschere di animali non meglio identificati sembrano essere state all’ordine del giorno durante quel decennio. La suggestione è resa ancora maggiore dal fatto che le foto di quei costumi sono tutte in bianco e nero.

Halloween: trucchetto o scherzetto già dai primi anni del XIX secolo

Il cosiddetto “trucchetto o scherzetto” sono quindi una ben nota tradizione popolare di Halloween negli Stati Uniti così come in altri paesi da circa cento anni.

Le origini di questo rituale si basano sulla comunità. Possibili precursori alla festa come la conosciamo oggi sono ravvisabili negli antichi festival celtici, nelle prime feste cattoliche romane, nelle pratiche medievali e persino nella politica britannica.

hallo

Alcuni coloni americani iniziarono a celebrare la giornata delle Guy Fawkes alla metà del XIX secolo. Allora un gran numero di nuovi immigrati, specialmente quelli che fuggivano nel 1840, contribuirono a diffondere i festeggiamenti di Halloween. All’inizio del XX secolo, le comunità irlandesi e scozzesi hanno rivitalizzato le tradizioni negli Stati Uniti. Negli anni 20, quindi, le feste di Halloween erano già un rito per i più giovani, che talvolta creavano anche danni per diverse migliaia di dollari nelle grandi aree metropolitane.

strega

La Grande Depressione, poi, ha ulteriormente esasperato il problema. Halloween spesso portava a vandalismi, assalti fisici e atti sporadici di violenza. Una teoria sostiene che fossero state proprio le eccessive follie di Halloween a portare all’approvazione diffusa di una tradizione organizzata e tradizionalmente basata sulla comunità nel 1930. Questa tendenza è stata poi ridotta, tuttavia, con lo scoppio della seconda guerra mondiale. In quel momento anche i bambini dovettero astenersi dall’uso di caramelle e dolci, a causa del razionamento dello zucchero.

Contents.media
Ultima ora