Una domanda frequente che attanaglia soprattutto le donne è se il grasso si riforma dopo la liposuzione
Il grasso si riforma dopo la liposuzione?
Salute

Il grasso si riforma dopo la liposuzione?

liposuzione

La liposuzione è uno degli interventi di chirurgia estetica più comuni e più richiesti, soprattutto dalle donne.

La liposuzione e la liposcultura sono tra gli interventi di chirurgia estetica più comuni e più richiesti, soprattutto dalle donne. Si tratta di operazioni ormai all’ordine del giorno che, se effettuate da professionisti, non comportano alcun rischio. Ma qual è la differenza fondamentale tra questi due trattamenti? Intanto è bene precisare che non si tratta di interventi volti a far dimagrire, ma a rimodellare alcune parti del corpo come addome, glutei, fianchi, ginocchia, mento e collo. Quanto alle differenze: la liposuzione mira a scolpire il corpo, rimuovendo il grasso in eccesso, decisamente poco estetico, da quelle parti del corpo interessate. La liposcultura, invece, può essere considerata un’evoluzione della liposuzione in quanto utilizza delle microcannule per “modellare” o “scolpire” aree specifiche del corpo.

Operazione e rimozione del grasso

La liposuzione è un trattamento chirurgico utilizzato per eliminare i depositi di grasso in eccesso presenti nel corpo. A questo punto, la domanda che sorge spontanea è, se dopo l’intervento il grasso in eccesso rimosso, possa o meno riformarsi.

L’operazione consiste nell’asportazione dei tessuti adiposi tramite una cannula che li aspira. Come sappiamo si tratta di una delle operazioni chirurgiche più richieste, soprattutto dalle donne, desiderose di eliminare dal proprio corpo, i cuscinetti di grasso piuttosto antiestetici.

La liposuzione è una procedura permanente, efficace nella rimozione del grasso in eccesso che, una volta rimosso, non si riforma. Si tratta quindi di un tipo di intervento chirurgico, volto a risolvere il problema in modo permanente, migliorando così il proprio aspetto fisico.

Alcune curiosità

Una volta che i tessuti adiposi vengono fisicamente rimossi dal corpo attraverso il trattamento chirurgico della liposuzione, non possono formarsi di nuovo. Ma, è bene sapere che le cellule adipose non rimosse attraverso questa tecnica chirurgica, possono crescere nelle loro dimensioni, causando così la formazione di grasso nel corpo. Questo aumento del tessuto adiposo o grasso, non interessa però le aree trattate con la liposuzione. Un altro fatto curioso è che, se con la liposuzione sono state rimosse grosse quantità di grasso, può accadere che nella persona che ha subìto il trattamento, si verifichi un cambiamento nelle modalità di accumulo del grasso.

Per esempio, se sono state rimosse quantità notevoli di grasso dall’addome, ogni importante aumento di grasso può riguardare altre aree del corpo, come cosce o fianchi. Infine, per concludere con le curiosità, la liposuzione non altera il modo in cui il corpo converte il cibo in grasso. Ciò significa che coloro che si sottopongono a questo trattamento estetico accumulano grasso come prima dell’intervento; l’unica vera differenza riguarda l’area in cui si deposita il grasso, che non è quella che è stata trattata chirurgicamente.

Domande frequenti

Ecco alcune delle domande più frequenti sulla chirurgia estetica:

  • Spesso ci si chiede se chiunque è idoneo alla chirurgia del rimodellamento del proprio corpo oppure se siano necessari alcuni requisiti. In realtà, il trattamento è indicato per tutte quelle persone che hanno una buona forma fisica ed una pelle compatta ed elastica, pur presentando dei cumuli di grasso in alcune zone del corpo, impossibili da eliminare con diete o attività fisiche.
  • Un’altra domanda frequente è se ci siano dei limiti di età per sottoporsi a questo intervento.

    In effetti non ce ne sono, ma è ovvio che le persone in età più avanzata otterranno dei risultati meno evidenti e soddisfacenti rispetto a quelle più giovani. Questo a causa della minore elasticità della loro pelle. Inoltre, sarebbe auspicabile che i pazienti in sovrappeso si sottopongano prima ad una dieta e in seguito all’intervento chirurgico.

  • Quanto dura in media l’intervento? Può andare dai 15 minuti alle 3 ore. Ciò dipende sia dal tipo di tecnica utilizzata, sia dalla quantità di grasso da rimuovere. Al termine della liposuzione viene fatta una fasciatura della zona, messa un’apposita guaina e delle calze compressive.
  • Dove e da chi deve essere eseguito questo intervento? Ovviamente sempre e solo in sale operatorie attrezzate e sterili e da specialisti della chirurgia plastica. Infatti, se questa tecnica chirurgica viene effettuata con estrema precisione, è sicura e senza effetti indesiderati.
  • Che tipo di anestesia è necessaria? Può essere sufficiente un’anestesia locale, se le aree da trattare sono limitate oppure un’anestesia generale con ricovero, se si tratta di aree più estese.
  • Quali sono i costi dell’intervento? Questi sono determinati da fattori come la struttura sanitaria in cui viene effettuato, dal chirurgo, dagli infermieri ecc… Quindi il costo può variare dai 2.500 euro agli 8.000 euro circa.

    Il consiglio è quello di diffidare dai costi troppo bassi per evitare di incorrere in spiacevoli sorprese.

Conclusioni

Per ogni persona è fondamentale sentirsi bene con se stessi, quindi anche piacersi fisicamente. Perciò, voler migliorare il proprio aspetto fisico o alcune parti del proprio corpo, fa bene anche al morale. L’importante è non esagerare e piacersi sempre e in ogni caso, indipendentemente da qualche grammo di grasso in più che, se possibile rimuovere senza problemi, può aiutare sia l’aspetto fisico, sia la salute.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche