×

Incidente a Sassari, Antonio Chessa è morto dopo due mesi di agonia: aveva 19 anni

Ricoverato in Rianimazione da oltre due mesi dopo un incidente stradale, Antonio Chessa è morto a 19 anni per i gravi traumi riportati. 

antonio chessa morto

È morto dopo due mesi di agonia Antonio Chessa, il ragazzo di 19 anni che ad ottobre rimase gravemente ferito in un incidente stradale a Sassari. Nonostante un intervento chirurgico e settimane di lotta tra la vita e la morte, il giovane non ce l’ha fatta.

Antonio Chessa morto

Dopo il sinistro, verificatosi il 20 ottobre mentre era a bordo della sua moto, Antonio era stato trasferito all’ospedale civile Santissima Annunziata di Sassari dove i medici hanno tentato di tutto per salvargli la vita sottoponendolo anche ad un delicato intervento.

Le sue condizioni sono sempre rimaste gravi e il giovane non aveva mai ripreso conoscenza, ma amici e familiari hanno sperato potessero migliorare. E invece, nella tarda serata di domenica 2 gennaio 2021, il quadro clinico è precipitato fino a condurre il ragazzo al decesso nel reparto di Rianimazione.

Tanti i messaggi di cordoglio sui social, a partire da quelli dei sui compagni di scuola: “Hai avuto tanta forza per lottare ma la vita è miserabile con le persone più buone… Dall’alto hanno deciso che era meglio portarti via, di portarti al sicuro, ora fai ridere gli angeli“.

Antonio Chessa morto: l’incidente

L’incidente di cui Antonio è rimasto vittima si era verificato lungo una strada interna in località San Quirico, nell’hinterland a nord di Sassari.

Secondo quanto ricostruito, il diciannovenne stava tornando a casa in sella alla sua moto quando ha improvvisamente sbandato e si è schiantato contro un muretto a bordo strada.

Esanime sull’asfalto a causa del violento impatto, i sanitari del 118 allertati dai residenti erano riusciti a stabilizzarlo prima del trasferimento in ospedale in codice rosso. A distanza di due mesi il tragico epilogo.

Contents.media
Ultima ora