×

Kuleba: “Siamo stanchi di aspettare le armi della Germania”

Dmytro Kuleba lo ha detto senza peli sulla lingua indicando i paesi davvero amici e quelli "ni": “Siamo stanchi di aspettare le armi della Germania”

Il ministro degli Esteri di Kiev Kuleba

In una intervista a Repubblica Dmytro Kuleba lo ha detto chiaramente: “Siamo stanchi di aspettare le armi della Germania”. Il ministro degli Esteri ucraino accusa il governo Sholz di tergiversare ed elogia l’azione del governo Draghi. Kuleba lo ha detto con parole nette: “Colgo l’occasione di quest’intervista per chiedere all’Occidente, ancora una volta, di mandarci il più possibile i cannoni da 155 millimetri di calibro e i sistemi multipli di lanciamissili”.

In particolare con uno: “Ci sono Paesi da cui aspettiamo la consegna e Paesi per cui ci siamo stufati di aspettare. La Germania appartiene al secondo gruppo”.  

Kuleba: “Stanchi di aspettare la Germania”

E sugli altri argomenti? Sul grano un accordo entro due settimane si può fare solo se Mosca non attaccherà Odessa. Allo scopo di sbloccare si deve “lanciare un’operazione internazionale nel Mar Nero con l’aiuto di Paesi amici disposti a inviare le loro navi per sminare le acque e scortare il passaggio dei cargo, a cominciare da Odessa.

Si può fare solo con un impegno formale della Russia a non usare il corridoio per attaccarci”. E il ministro ucraino ha accusato i “supporter” della Russia: “In Occidente ci sarà sempre chi crede che per stare tranquilli bisogna abbracciare e baciare Putin, concedendogli tutto ciò che pretende. Qualcuno, per dirlo, è pagato dal Cremlino”. 

L’Italia di Draghi e Di Maio “promossa”

“Altri invece sono intellettualmente dipendenti dalla Russia e non riescono ad ammettere che, oggi, non stiamo trattando con Pushkin o Dostoevskjj ma con chi uccide i nostri bambini e stupra le nostre donne.

Usa e Gran Bretagna non vogliono la guerra. Noi apprezziamo molto il loro aiuto”. Poi Kuleba ha parlato dell’Italia: “Il ministro Luigi Di Maio ha dimostrato di essere un politico capace che rispetta gli impegni. Zelensky ha un rapporto ottimo con il premier Draghi, il quale a sua volta ha capito che l’Europa sarà al sicuro solo se vinceremo noi”.

Contents.media
Ultima ora