La St George's Chapel, dove si sono sposati Harry e Meghan
La St George’s Chapel, dove si sono sposati Harry e Meghan
Lifestyle

La St George’s Chapel, dove si sono sposati Harry e Meghan

La cappella della cerimonia

La storia della St George's Chapel nel Castello di Windsor, dove il 19 maggio 2018 sono convolati a nozze il principe Harry e Megan Markle.

Molto abbiamo sentito parlare della St George’s Chapel, la Cappella di San Giorgio situata all’interno del Castello di Windsor, dove il 19 maggio del 2018 si sono sposati il principe Harry e l’ex attrice afroamericana Meghan Markle, nominati Duchi del Sussex dalla Regina Elisabetta II, nonna paterna dello sposo. A visitare il famoso maniero medievale, la cui costruzione è cominciata dopo la conquista dell’Inghilterra da parte del duca normanno Guglielmo il Conquistatore, futuro re dell’isola, sono accorsi molti turisti, certamente interessati anche alla cappella, luogo del coronamento della fiaba moderna di Harry e Meghan. Conosciamo dunque questo luogo religioso, appartenente a Sua Maestà.

St George Chapel

La storia

La costruzione della St George’s Chapel, che si trova nella parte inferiore del castello, cominciò all’inizio del XIII secolo per volontà di Re Enrico III d’Inghilterra in onore di Sant’Edoardo il Confessore. Poi però, nel 1348, Re Edoardo III fondò a Windsor un nuovo ordine religioso dedicato a San Giorgio martire, al quale venne dedicata anche la cappella.

In seguito il sovrano ordinò una serie di migliorie per l’edificio.

La St George’s Chapel diventò poi chiesa principale del famoso Ordine della Giarrettiera. Ancora oggi, ogni mese di giugno, esso vi fa celebrare una messa speciale. I cavalieri siedono nella parte superiore del coro, dove si trovano le loro insegne.

Grazie ai monarchi Edoardo IV, Enrico VII e al più famoso (anzi famigerato!) Enrico VIII, tra il 1475 e il 1528 la cappella venne abbellita e ingrandita. Inoltre fu aggiornato il numero dei sacerdoti presenti al suo interno.

Il luogo sacro, in epoca medievale, divenne un’importante meta di pellegrinaggio, poiché si raccontava che vi fossero conservate numerose reliquie, come il corpo di Re Enrico IV e persino un autentico frammento della Croce.

Durante la guerra civile inglese e precisamente il 23 ottobre del 1642, la St George’s Chapel venne saccheggiata e depredata. Fu persino rubato un monumento non ancora terminato in onore di Enrico VIII, il quale più di ogni altro sovrano avrebbe voluto che la bellezza cappella fungesse da modello per le altre chiese inglesi.

St George Chapel

Sepolture illustri

Il monarca passato alla storia per lo scisma anglicano e per aver fatto decapitare due mogli (Anna Bolena e Caterina Howard), è sepolto proprio qui, insieme alla sua terza moglie Jane Seymour, che morì dodici giorni dopo la nascita del tanto desiderato erede maschio, Edoardo VI (il quale si spense quando aveva appena quindici anni). Anche Carlo I, il re decapitato il 30 gennaio del 1649 durante la Rivoluzione, riposa nella cappella, in una piccola nicchia al centro del coro. In epoca molto più recente vi fu sepolti Re Giorgio VI e la Regina Elizabeth Bowes – Lyon, genitori di Elisabetta II.

Epoca successiva alla guerra civile

Scomparso Oliver Cromwell, acerrimo nemico del sovrano giustiziato e fondatore della repubblica, la morchia venne restaurata e i successori di Carlo I fecero ricostruire l’edificio religioso danneggiato dai rivoluzionari. In particolare numerosi lavori vennero compiuti sotto il regno della Regina Vittoria nel XIX secolo. La sovrana fece anche costruire nell’ala est una parte devozionale dedicata all’amatissimo marito, il principe Alberto di Sassonia- Coburgo – Gotha.

I matrimoni

Ben prima del matrimonio tra il principe Harry e Meghan Markle, nella St George’s Chapel vennero celebrate altre nozze reali o comunque nobiliari. Per esempio, nel 1863, quelle tra il primogenito della Regina Vittoria, principe Edoardo del Galles (futuro Edoardo VII) e la principessa Alessandra di Danimarca; nel 1905 quelle tra Gustavo Adolfo di Svezia e Margherita Connaught, futuri sovrani del Paese scandinavo; nel 1999 quelle tra Edoardo, conte di Wessex, quarto e ultimogenito di Elisabetta II e di Filippo di Edimburgo, e Sophie Rys – Jones.

La nostra carrellata si conclude (a parte che con Harry e Meghan) con Peter Phillips, figlio della principessa Anna, secondogenita e unica figlia femmina di Elisabetta e Filippo, che nel 2008 ha sposato la canadese Autumn Kelly.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche