×

La vendetta di Gimbo Tamberi che a Monaco di Baviera si prende l’oro

Il campione olimpico suggella una serata strepitosa e lascia dietro Germania ed Ucraina: la vendetta di Tamberi che a Monaco di Baviera si prende l’oro

Gianmarco Tamberi e il Tricolore

E dopo quella di Marcell Jacobs arriva anche la vendetta di Gimbo Tamberi che a Monaco di Baviera si prende l’oro: Gianmarco torna sul tetto d’Europa sei anni dopo Amsterdam con la misura di 2.30. Dopo Tokyo dunque ed una parentisi un po’ opaca quella misura di 2.30 mette in riga il tedesco padrone di casa Potye, a cui va l’argento e l’ucraino Protsenko, che si è preso il bronzo. 

La vendetta di Tamberi che si prende l’oro

E Tamberi ha dominato in una gara affatto facile, a contare le condizioni meteo al limite del proibitivo (per chi cercasse podi o record, ovvio) e lo stress accumulato dopo un’attesa prolungata causa slittamento per pioggia. E dopo il Giappone il campione olimpico in carica vince “con la testa e con l’entusiasmo”. 

I primi salti e l’errore sulla quota medaglia

Gimbo ha saltato 2.18 al primo tentativo, poi subito anche i 2.23 e i 2.27.

Sul 2.30 restano in tre: l’azzurro, il tedesco Potye e l’ucraino Protsenko ma l’atleta delle Marche è in spolvero e si vede, anche dopo il primo errore. Poi sbagliano anche gli altri due e al secondo tentativo Gianmarco “Gimbo” Tamberi torna a prendere casa dove ha sempre abitato: in alto, fra le nuvole. E sopra l’asticella, con l’Italia a gioire là in basso.  

Contents.media
Ultima ora