Mahmood: "Mai detto di essere gay, il coming out è un passo indietro" | Notizie.it
Mahmood: “Mai detto di essere gay, il coming out è un passo indietro”
Lifestyle

Mahmood: “Mai detto di essere gay, il coming out è un passo indietro”

Mahmood, indiscrezione hot
Mahmood

Il vincitore di Sanremo: "Io sono fidanzato, ma troverei poco educata la domanda se ho una fidanzata o un fidanzato".

Mahmood ‘fa chiarezza’ in merito alle voci sul suo orientamento sessuale, circolate sul web e non solo dopo il successo al Festival di Sanremo. “Non ho mai detto di essere gay. La mia è una generazione che non rileva differenze se hai la pelle di un certo colore o se ami qualcuno di un sesso o di un altro” evidenzia il cantante in un’intervista al Corriere della Sera. Aggiungendo di non essere intenzionato a mettere a tacere i rumors: “Io sono fidanzato, ma troverei poco educata la domanda se ho una fidanzata o un fidanzato. Specificare significa già creare una distinzione”.

“Non interessa a nessuno”

In merito alla necessità di un eventuale coming out il 26enne precisa e ribadisce al Fatto Quotidiano la propria opinione, un’opinione netta che forse farà discutere: “L’idea stessa del coming out è un passo indietro, perché presuppone il bisogno di dividerci tra etero e omosessuali. È come per l’ integrazione: queste cose, per la mia generazione, esistono già.

Se vado a letto con un uomo o una donna non interessa a nessuno“.

“Salvini mi ha mandato un messaggio”

Al quotidiano diretto da Marco Travaglio il vincitore di Sanremo spiega anche che Salvini ha tentato di mettersi in contatto con lui al termine della kermesse: “Credo abbia provato a telefonarmi, ma ho perso la chiamata: è stata una giornata delirante. Ho letto una sua intervista in cui diceva che mi aveva mandato un sms. Ho controllato e aveva ragione. Erano così tanti che neanche l’avevo visto”. Mahmood rende noto il contenuto del messaggio inviatogli dal ministro dell’Interno: “Ciao, qui Matteo Salvini. Al di là dei gusti musicali (io preferisco altro), goditi il tuo successo!”.

“Non credo che Ultimo rosichi”

Nessuna polemica dunque con il vicepremier, e nemmeno con Ultimo, particolarmente nervoso con i giornalisti in sala stampa dopo essere arrivato secondo: “Non credo sia rosicamento il suo. Durante la settimana di Sanremo hai troppa ansia, il clima è tremendo e straboccare dal vaso è un attimo. A lui è successo: magari pensava davvero quel che ha detto e magari invece non lo ridirebbe. Lo sa solo lui”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni 548 Articoli
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in lettere moderne, frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.