×

Rivelate le cause della morte del giovane attore Cameron Boyce

Condividi su Facebook

E' stato il portavoce della famiglia a fare l'annuncio, ripreso poi da una nota della Abc.

attore americano

Una crisi epilettica. Sarebbe stata questa la causa della morte del 20enne Cameron Boyce, la nota star della Disney deceduta il 6 luglio 2019 a Los Angeles, in California. A dare la notizia, diffusa dalla rivista “People”, è stato il portavoce della famiglia del giovane: “È morto nel sonno a causa di un attacco epilettico, che era il risultato di una condizione medica per la quale era già in cura”.

L’annuncio

“E’ con profondo dolore che annunciamo che stamattina abbiamo perso il nostro Cameron. Se n’è andato nel sonno a causa di una crisi respiratoria che è stata il risultato di condizioni mediche complesse per le quali era in cura. Il mondo adesso è senza dubbio privo di una delle sue luci più brillanti, ma il suo spirito vivrà a lungo grazie alla gentilezza per la quale noi tutti lo conoscevamo”.

Questa la nota pubblicata dalla Abc, con la quale Boyce aveva lavorato nella serie televisiva “Steps”.

“Mio figlio, solo poche ore prima che ci fosse strappato via. Spero che nessuno sperimenti mai l’agonia che sto provando io, d’altronde nessuno è immune alle tragedie” aveva scritto il padre della teen star commentando una delle più recenti foto di Cameron, mentre sorrideva felice davanti all’obiettivo.

Chi era Cameron Boyce

Cameron Boyce, attore e ballerino statunitense, era nato a Los Angeles il 28 maggio del 1999.

Aveva mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo quando aveva solo 9 anni nel video musicale “Panic! at the Disco”. Aveva poi recitato nell’horror “Mirrors” e nel thriller “Eagle Eye”. La sua consacrazione a star della teen television era avvenuta con la partecipazione al cast di “Descendants” nel ruolo di Carlos, il figlio di Crudelia De Mon.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.