×

Diego Moreno e “Bella Chao”, inno alla libertà con 40 milioni di visualizzazioni

Diego Moreno è l'autore di "Bella Chao", la versione spagnola dello storico inno partigiano. Su YouTube ha già 40 milioni di visualizzazioni.

Diego Moreno Bella Chao
Diego Moreno Bella Chao

Diego Moreno è un cantante e compositore argentino, ma è Napoli la città che lo ha adottato e che porta nel cuore. La sua musica unisce sound innovativi a un linguaggio originale. Sa coinvolgere con il ritmo latino che porta nel sangue ed emoziona attraverso la poetica della tradizionale canzone napoletana, caratteristica emersa soprattutto nel disco “Tango Scugnizzo” (2008), che si è aggiudicato nel 2014 il Premio Masaniello e nel 2020 il Premio Nicolardi.

All’indiscussa passione per la musica, alterna il fascino per scrittura e letteratura. Lo ha dimostrato con “La voce del Tango. Il mio Don Carlos Gardel”, un libro/CD che si concentra sulla vita del più grande cantante di tango di tutti i tempi. Ora Diego Moreno, dopo un anno di intenso lavoro e di sacrifici, si gode il meritato successo del singolo “Bella Chao”, l’apprezzatissima versione rivisitata in lingua spagnola del celebre canto popolare italiano “Bella ciao”.

Il brano esce in digitale il 3 aprile. Oltre 40 milioni di visualizzazioni su YouTube confermano l’ampio gradimento ottenuto dalla sua canzone.

Il singolo, infatti, è stato “preso in prestito” da molti utenti, che online si sono sbizzarriti in numerosi video, come ha ricordato con ironia lo stesso Diego nel corso della nostra intervista. Il successo del brano ha influenzato persino gli autori della serie tv “La Casa di Carta”.

Nell’intervista rilasciata ai nostri microfoni ha parlato di “Bella Chao”, della scelta di un brano tanto importante per la storia italiana, inno alla libertà e all’unità.

Ha descritto la soddisfazione di ottenere un così bel riscontro, dell’amore per Napoli e per la sua Argentina, dell’originalità della sua musica e del portato storico e riflessivo che la caratterizza. Inoltre, ha raccontato alcuni obiettivi e sogni che custodisce con affetto.

Diego Moreno, il brano “Bella Chao”

Il cantante argentino è orgoglioso, soddisfatto e felice per il successo ottenuto con il suo singolo “Bella Chao”. Infatti, ha commentato: “Oltre 40 milioni di persone non me lo sarei mai aspettato. Tutto nasce 15 anni fa. Il mio amico e produttore Roy Tarrant mi aveva chiesto di dirigere in qualità di direttore artistico un bel progetto: una ricostruzione storica dedicata alle canzoni latino-americane dedicate alle varie rivoluzioni. C’erano brani iconografici come “Hasta siempre comandante”. Così mi si è accesa la lampadina e ho pensato a “Bella Ciao”, in quanto inno di liberazione tanto importante in Italia e in Europa, ma anche nel mondo intero”.

Poi ha spiegato: “Il 90% del progetto è stato realizzato in Sud America. Da subito ha ottenuto un buon successo, ma solo 5 anni dopo mi sono accorto che il brano aveva già 6 milioni di visualizzazioni. Era stato preso in prestito, ma senza alcuna autorizzazione. Ora ho voluto concretizzare la grande soddisfazione ottenuta. Ci siamo impegnati per realizzare in vista del 3 aprile un video che vorrei sia poetico.

Il brano è di una bellezza enorme, anche per la sua storicità. La mia versione ha il suo tocco di originalità. Oggi la parola “resistenza” acquista probabilmente un valore ancora più forte e importante”. In riferimento alla difficile e delicata situazione che stiamo attraversando, alla luce dell’emergenza sanitaria causata del Coronavirus, ha aggiunto: Oggi stiamo combattendo una guerra e dobbiamo resistere. Il nemico non si vede, è un male invisibile ma potentissimo. I nuovi partigiani sono coloro che ogni giorno combattono per sconfiggerlo, rischiando in prima persona per salvarci dal male che ci tiene sotto scacco”. Forse la tragedia che sta pervadendo l’Italia e il mondo intero potrà farci capire che il mondo, così prezioso, “è solo uno e l’uomo è spesso molto poco umano”, ha commentato Diego. “Chi canta prega due volte”, è il suo messaggio di speranza. In un momento in cui non è facile trovare motivo di allegria e spensieratezza, la musica può essere davvero un motivo per acquisire un pizzico di serenità.

La musica di Diego Moreno

Il cantante argentino, naturalizzato italiano, propone una musica travolgente e coinvolgente, originale connubio tra l’amore per le melodie latino-americane e la canzone napoletana. A caratterizzarla, per Diego, è “il punto di contatto tra le due terre a cui sono da sempre così legato: Napoli e l’Argentina“. Sul nuovo album, “Singoli”, ha commentato: Ogni brano avrà una sua veste: sorprenderà chi magari si aspettava un tocco più argentino e sud americano. In tal caso, abbiamo attinto da diverse cose che ho amato da adolescente. Ci sono canzoni dalle sfumature rock o di classica. Per me si tratta di una sorta di tesi di laurea, in italiano. Il ponte tra i due mondi che porto nel cuore, Argentina e Italia, sono io. C’è tanta andata e ritorno tra le nostre culture”.

Quindi ha aggiunto con grande dolcezza:Con Napoli ho un rapporto d’amore, è il posto che mi ha adottato. Chi ama la bellezza, non può che amare Napoli, la sua arte e la sua cultura”, ma non dimentica la sua Argentina, mantenendo un grande attaccamento alle sue origini. “Nuovi obiettivi mi hanno fatto spostare dall’altra parte del mondo: sono tantissime le cose che mi legano all’Italia e, in particolar modo, a Napoli”. Poi ha spiegato: “Non me ne sono andato dalla mia terra natia litigando con essa. Ho cercato il mio percorso e la musica mi ha salvato. Ho trovato la mia missione: mi sento un privilegiato e un artigiano della musica.

La carriera, i sogni e i progetti

Parallelamente alla carriera da solista, Diego Moreno ha collaborato per diversi anni con Fred Bongusto curando gli arrangiamenti di più di 30 dei suoi brani. Su di lui il progetto pubblicato nel 2018 “Che Bella Idea! Canzoni di BuOngustO”, un viaggio nella melodia italiana d’eccellenza, parte dell’opera di Fred Bongusto, composto da brani che hanno lasciato il segno nel panorama musicale italiano e internazionale. Alla sua realizzazione hanno collaborato anche Peppino Di Capri, Fabio Concato, Enzo Gragnaniello, Paolo Fresu, Maria Nazionale, Valentina Stella e Antonio Onorato. Il cantante, inoltre, ha partecipato alla realizzazione del progetto “Poeta Massimo”, poesie di Massimo Troisi musicate da Enzo Decaro.

“Per festeggiare l’uscita dal tunnel nel quale ci troviamo attualmente, voglio tornare sul palco e far conoscere le mie canzoni”. Infatti, Diego Moreno nel corso dell’intervista ha spiegato: “Bella Chao” è uno dei 9 brani inediti interamente in italiano, ma dei quali voglio realizzare anche la versione in spagnolo”.

“Qual è la più bella canzone che ho scritto? La prossima”, ha commentato con il sorriso. Sui progetti e i sogni nel cassetto, ha aggiunto: “L’unica verità è qui e ora. Al momento spero per tutti si possa uscire quanto prima dalla delicata situazione in cui ci troviamo e spero ne usciremo migliori. Spero anche di poter celebrare altri 30 anni fatti di musica”. Quindi ha aggiunto: “Ho delle idee, ma ora non voglio svelare niente. Preferisco godermi il nuovo album, frutto di un lavoro che mi ha impegnato per tutto il 2019″. E ancora: “Ringrazio Roy Tarrant che continua a essere il mio produttore e, ancora una volta, ha creduto in un progetto importante. Spero che le mie nuove canzoni arrivino al pubblico più ampio possibile: non è mai facile né scontato, ma avendo avuto il privilegio di averlo potuto fare sarebbe bello farlo conoscere nel migliore dei modi. Mi auguro altri 40 milioni di visualizzazioni, ha concluso con il sorriso.

Contents.media
Ultima ora