×

Chef Rubio si cancella da Instagram: lo sfogo online

Condividi su Facebook

Chef Rubio ha sconvolto i fan pubblicando un post dove dice addio alle piattaforme gestite da Facebook e quindi anche a Instagram

ChefRubiocoronavirus
ChefRubiocoronavirus

Chef Rubio ha recentemente postato un messaggio su Instagram, dove ha dichiarato di cancellarsi dal popolare social network. La motivazione di tale drastica scelta sarebbe legata alla censura fatta alle sue Stories sulla Palestina, nonché all’accusa di aver bloccato la crescita del suo account.

“Da oggi inizia la mia disobbedienza social sulle piattaforme di Mark Zuckerberg. Addio Instagram, Facebook e WhatsApp”, ha scritto di fatto il popolare artista, lasciando così attoniti i suoi quasi 740mila follower.

Chef Rubio dice addio a Instagram

Il sospetto dello chef si lega nella fattispecie al cosiddetto shadow ban, ossia una specie di ostracismo che verrebbe applicato da Instagram per limitare la visibilità di contenuti etichettati come spam. Nel post in questione, Chef Rubio ha dunque annunciato che sposterà tutta la sua attività di comunicazione su Twitter, Telegram e sul suo sito ufficiale.

Visualizza questo post su Instagram

Da oggi inizia la mia disobbedienza social sulle piattaforme di Mark Zuckerberg. Addio Instagram, Facebook e Whatsapp. Continuerò le mie attività di comunicazione su Twitter, Telegram e sul mio sito www.chefrubio.it. Come sempre rimarrò attivo nei luoghi fisici, nelle piazze, nei raduni dove la libera circolazione di idee garantisce uno scambio democratico e costruttivo, capace di contraddire disinformazione, la propaganda sionista / hasbara , bugie, revisioni storiche e negazionismi, minacce, insulti, provocazioni, e odio. Grazie a tutti coloro che in questi sette anni hanno animato il miei profili e hanno contribuito a renderli grandi e soprattutto utili. Se ci tappano la bocca è perché diciamo scomode verità. Boicottare l’uso di Instagram, Facebook e Whatsapp è per me un gesto plateale che vuole smascherare pubblicamente il sistema di controllo deviato della grande lobby sionista oltre che rifiutare il fatto che un’azienda tech privata decida, al di sopra delle leggi, cosa possiamo dire, leggere e guardare. Tra una settimana, i miei account Instagram, Facebook e Whatsapp saranno disabilitati. Li lascio attivi ancora 7 giorni per riuscire a raggiungere quante più persone possibile con questo messaggio e consentire le operazioni di backup e salvataggio immagini, qualora vi stia particolarmente a cuore qualche foto o post d’archivio. E poi non mi resterà che cliccare su ELIMINA ACCOUNT. Ci si vede in giro o su altri social liberi dalla censura #boycottInstagram #boycottfacebook #boycoytwhatsapp #boycottzuckerberg

Un post condiviso da ChefRubio (@rubiochef) in data: 23 Giu 2020 alle ore 11:10 PDT


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.