×

Pierluigi Diaco: “Voto centrodestra e voglio rispetto”

Condividi su Facebook

Pierluigi Diaco è tornato sul suo orientamento politico e ha detto: “Voto centrodestra”.

Da ormai molte settimane, Pierluigi Diaco è al centro di molte polemiche. In particolare, a causa del suo stile di conduzione non sempre ritenuto cordiale. Proprio per questo motivo, il conduttore di Rai 1 ha deciso di lasciare i social network e dedicarsi completamente alle relazioni e ai rapporti fisici precisando, però, che avrebbe mantenuto il suo profilo Twitter e usato solo per necessità.

Come quella arrivata dopo le accuse di Mario Adinolfi dove Diaco ha pubblicamente annunciato il suo orientamento politico: il centrodestra.

La polemica con Adinolfi

Il tutto è partito da un’ accusa al programma Io e Te del giornalista. Il presentatore, allora, in difesa del suo programma, ha pubblicato i messaggi scambiati tra Adinolfi e la redazione per partecipare al suo programma. Dopo la diffusione dei messaggi incriminati, Adinolfi ha voluto precisare la reale portata delle sue parole: “Sulla Rai c’è un’occupazione gay nelle conduzioni.

Ho scritto che la tua trasmissione è brutta e in crisi di ascolti. Un confronto ti avrebbe dato una mano a risollevarli”. Da qui, il lungo messaggio del conduttore di Rai 1 in cui spiega di aver ricevuto una formazione cattolica e di sinistra ma successivamente trasformata “Di gentiluomini nella mia giovinezza ne ho conosciuti diversi, tra cui Sandro Curzi e Piero Fassino. Mi ritengo un liberale e constato che se non stai dalla parte della ‘dittatura’ culturale che conta in Italia ti liquidano con sufficienza”.


Diaco e il suo voto politico

Inoltre, Diaco ha chiarito anche un altro punto molto delicato legato alla sua sessualità. “La mia sessualità non è una patente di identità, ma un dettaglio della mia personalità. Sono unito civilmente, sono cattolico e sono un elettore moderato che vota centrodestra.

Posso avere lo stesso rispetto di chi vota a sinistra senza essere tacciato di ‘fascismo’? Il buon senso non è né di destra né di sinistra. Del resto Giorgia Meloni, che è prima di tutto mia amica, la vogliamo liquidare come un fenomeno di destra? A me sembra una donna coraggiosa con posizioni anti-convenzionali e affatto ideologiche. Come del resto Salvini. E i loro elettori”.

Diaco: le polemiche non si arrestano

Malgrado la scelta del conduttore di abbandonare i social, sul suo conto gli utenti non hanno, però, deciso di placarsi. Da ultimo, infatti, il confronto con Corinne Clery avvenuto durante il programma Io e Te. L’attrice francese, raccontando della sua esperienza al Grande Fratello Vip 2, ha confessato che l’aiuto dato dagli psicologi durante il reality-show è stato importantissimo. A queste parole, però, Diaco è tutt’altro che d’accordo e ribatte a Corinne affermando che “Non si può fare un percorso psicologico in televisione ma solo in privato” dandole, alla fine, della bugiarda. Queste parole hanno fatto il giro del web e in molti hanno voluto dire la propria sulla maleducazione e la saccenza di Pierluigi. Il conduttore, come promesso, si è chiuso in un silenzio stampa. Egli, infatti, non ha giustificato il suo comportamento su Twitter né si è difeso dalla miriade di critiche piombate addosso.

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonio Maione

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.