×

Alfonso Signorini, la malattia: “Sono sordo da un orecchio”

Condividi su Facebook

Alfonso Signorini ha rivelato da esser stato colpito da un'altra grave malattia dopo la leucemia.

Signorini dramma
Signorini dramma

Nel 2011 Alfonso Signorini si è trovato a dover combattere contro la leucemia mieloide, malattia da cui è fortemente guarito. Il celebre conduttore ha rivelato che in seguito alla leucemia sarebbe stato colpito da un’altra malattia.

Alfonso Signorini: la malattia

Alfonso Signorini ha rivelato che, dopo la dura battaglia (fortunatamente vinta) contro la leucemia mieloide, sarebbe stato colpito da un’altra grave malattia: si tratterebbe della sordità – in special modo a un orecchio – motivo per cui avrebbe iniziato a portare gli apparecchi per poter sentire correttamente.

In passato il conduttore ha rivelato che a procurargli la sordità sarebbe stata la quantità innumerevole di musica da lui ascoltata fin da quanto era piccolo: “Non potrei mai vivere senza musica, da piccolo passavo le ore attaccato alla cuffia a sentire Verdi, Puccini, mentre mio padre continuava a regalarmi le piste per le macchinine. E ho ascoltato talmente tanto che sono diventato sordo”, ha dichiarato.

Oggi nonostante i due mali da cui è stato colpito Signorini ha affermato di aver imparato se possibile ad apprezzare ancora di più la vita.

Il celebre diretto di Chi è diventato conduttore del Grande Fratello Vip, e il 14 settembre 2020 prenderà il via la seconda edizione da lui condotta. Al suo fianco Signorini ha voluto – in veste di opinionisti – Pupo e Antonella Elia. A proposito della showgirl ha dichiarato: “Antonella è una bomba a mano ma quando mi hanno proposto il secondo GfVip ho subito deciso che avrei voluto come opinionista un ex concorrente e quindi lei: è comunque una personalità con le sue fragilità, in grado di emozionarsi ed è questo che vorrei venisse fuori di lei”, ha affermato.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.