×

Coronavirus, Gerry Scotti: “Ero nell’anticamera dell’intensiva”

Condividi su Facebook

Dopo esser stato finalmente dimesso dall'ospedale Gerry Scotti ha raccontato la sua esperienza con il Coronavirus.

Gerry Scotti coronavirus
Gerry Scotti coronavirus

Gerry Scotti è stato dimesso dall’ospedale in cui era stato ricoverato per via dei suoi sintomi da Coronavirus. Il celebre conduttore ha raccontato la sua esperienza nell’anticamera della terapia intensiva.

Gerry Scotti e il Coronavirus

Dopo giornate di enorme preoccupazione Gerry Scotti ha finalmente annunciato di essere guarito dal Coronavirus e di aver potuto fare ritorno a casa.

Il celebre conduttore ha dichiarato di aver trascorso alcuni giorni nell’anticamera della terapia intensiva in ospedale, e di aver usato il casco per la ventilazione: “Non è stata una passeggiata. Sono stato nell’anticamera dell’intensiva. E ho visto tutto. Ma sono qui, ancora alive & kicking”, ha dichiarato.

Scotti è stato ricoverato nel centro Covid dell’Humanitas, e dalla stanza in cui si è trovato durante la degenza ospedaliera avrebbe visto tutto ciò che accadeva in terapia intensiva per 36, interminabili, ore.

“Per non spaventarmi troppo l’hanno data a me ma c’era una porta di vetro e vedevo tutto ciò che accadeva in intensiva. Grazie a Dio mi sono bastate 36 ore lì. In quelle 36 ore ho rivisto tutto ciò che è stato, tutto ciò che è e penso tutto ciò che sarà”, ha confessato. Fortunatamente il conduttore è guarito e ha potuto tirare un sospiro di sollievo, così come i suoi molti fan che si erano preoccupati per lui in questi giorni.

Una volta tornato a casa ha scritto un post sui social in cui ha ringraziato il team medico che gli è stato accanto durante la degenza in ospedale.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gerry Scotti (@gerryscotti)


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media