×

Lombardia, scoperto guasto in una funivia: chiuso l’impianto

In Lombardia, è stato scoperto un importante guasto presso una funivia: la vicenda ha portato alla chiusura dell’impianto per scongiurare incidenti.

Guasto

In seguito alla tragedia della funivia Stresa-Mottarone in Piemonte, un altro impianto situato in Lombardia è stato chiuso in seguito all’individuazione di un guasto.

Lombardia, scoperto guasto in una funivia: chiuso l’impianto

A pochi giorni dal drammatico incidente avvenuto presso la funivia Stresa-Mottarone, in occasione del quale hanno perso la vita 14 persone, un altro impianto è stato fermato per un guasto.

La struttura si trova nel territorio del comune di Piuro, in Valchiavenna, in provincia di Sondrio mentre la chiusura della funivia e il rinvio dell’apertura per lo sci estivo sono stati annunciati da Ski Arena Valchiavenna attraverso il seguente comunicato: “Dopo le verifiche e le prove effettuate in data odierna abbiamo rilevato un danno meccanico alla seggiovia della Val di Lei non risolvibile in breve tempo”.

LEGGI ANCHE: Sara Funaro morta per un malore dopo aver contratto il Covid: lascia una figlia di 2 anni

Lombardia, scoperto guasto in una funivia: il comunicato di Ski Arena Valchiavenna

Il comunicato della Ski Area Valchiavenna, poi, prosegue rilasciando agli interessati le seguenti informazioni: “Ci vediamo costretti ad annullare tutta l’apertura prevista per il mese di giugno relativamente agli impianti della Val di Lei.

I biglietti acquistati e non goduti verranno integralmente rimborsati. Sul sito www.skiareavalchiavenna.it è pubblicata la modalità per l’inoltro della richiesta di rimborso.

Rimane regolarmente in funzione la cabinovia ‘Larici’ dal 30 maggio al 06 giugno, orario continuato dalle 09:30 alle 17:45.

Dal 12 giugno proseguiremo con il calendario estivo già comunicato in precedenza.

Ci scusiamo per il disagio arrecato”.

Lombardia, scoperto guasto in una funivia: l’incidente di Stresa-Mottarone

Il tempestivo intervento di Ski Arena Valchiavenna che ha decretato la chiusura della funivia per scongiurare incidenti provocati dal guasto riscontrato non può non rievocare quanto avvenuto presso la funivia Stresa-Mottarone nella mattinata di domenica 23 maggio 2021.

In questo contesto, le indagini svolte in merito all’incidente che ha causato 14 vittime hanno condotto le forze dell’ordine ad arrestare tre soggetti: l’amministratore della società Ferrovie del Mottarone e gestore dell’impianto piemontese, LuigiNerini, Gabriele Tadini ed Enrico Perocchio.

Gli arresti sono stati disposti in quanto, secondo il procuratore capo di Verbania Olimpia Bossi, i tre erano coinvolti nella manomissione del sistema di emergenza dei freni, alterato mediante un forchettone.

LEGGI ANCHE: Funivie e teleferiche: tutti gli incidenti precedenti al crollo della funivia Stresa-Mottarone

Contents.media
Ultima ora