> > Lutto nel mondo della musica: morto Vincenzo Palermo

Lutto nel mondo della musica: morto Vincenzo Palermo

Vincenzo Palermo

Lutto nel mondo della musica: morto Vincenzo Palermo, fondatore della scuola di Samba Fala Brasil e dell'omonima associazione culturale

Sicilia addolorata per la perdita e lutto nel mondo della musica: è morto Vincenzo Palermo.

Il 65enne compositore di Napoli viveva in Sicilia ed amava la musica del Brasile di cui fondò una scuola e divenne divulgatore colto e disincantato al tempo stesso. Vincenzo Palermo si era esibito, soprattutto negli anni ‘90 con il pallino benevolo di far conoscere la musica carioca, la cultura e l’arte del Brasile. Lo fece anche fondando a Palermo una scuola di Samba, la Fala Brasil

Musica in lutto, è morto Vincenzo Palermo

Nel 1998 quella sua creatura era in procinto di fare combo bellissima  con l’omonima associazione culturale creata nel 1989. Il post  social di Valentina Frinchi forse è quello che rende meglio il senso di perdita per la scomparsa di Palermo. “Stanotte è una notte terribile, di quelle che fa male il cuore e le lacrime sono irrefrenabili. Una notte di quelle che lasciano senza fiato e con il battito del cuore accelerato.

E un vuoto maledetto”. 

Lo struggente ricordo di Valentina Frinchi

“Stanotte per noi della musica e dintorni c’è un dolore devastante perché il cuore del nostro Vincenzo Vicè Palermo ha cessato di battere dopo un lungo periodo in cui ha lottato e noi con lui”. Poi Frinchi si abbandona ad un malinconico ricordo: “Quella volta che decisi di sperimentarmi in un live, nel lontano 2014, in un giorno come questi, chiamai lui e con lui iniziai i migliori anni della mia vita.

Lui mi insegnò il senso della ‘saudade’, di quella malinconia intrisa di nostalgia, della cultura di Vinicius e che la vita è l’arte dell’incontro”. 

“Con lui ho fatto le cose più belle”

Ed in chiosa struggente nel ricordare un uomo innamorato del Brasile: “Con lui ho fatto le cose più belle che mi sono accadute negli ultimi anni ogni volta che c’era voglia e bisogno di far festa, c’era la musica brasiliana del maestro Vincenzo Palermo”.