×

M5s, Grillo ironizza su Conte: “Io sono il garante, non sono un co****ne”

Beppe Grillo cerca di minimizzare le ultime tensioni con l'ex premier Giuseppe Conte, annunciando la presentazione imminente del nuovo statuto.

grillo conte

Dopo giorni di tensioni all’interno del M5s tra l’ex premier Giuseppe Conte e il fondatore Beppe Grillo è quest’ultimo a tentare di calmare le acque, ribadendo il suo ruolo di garante del Movimento ma specificando come sia necessario un uomo di cultura come Conte per il futuro dei pentastellati.

Nella giornata di mercoledì 23 giugno tuttavia, era stato lo stesso ex presidente del Consiglio a specificare che con Beppe Grillo non vi era stata per il momento alcuna rottura.

M5s, Grillo ironizza su Conte: “Io sono il garante, non sono un co****ne”

“Conte io ti sono utile, lo devi capire. Io sono il garante, non sono un co****ne”, ha affermato Grillo durante una riunione con alcuni parlamentari del Movimento, criticando la a suo dire troppa libertà comunicativa che avrebbe l’ex premier: “Ma perché mi devo sentir dire ‘non ti devi occupare di comunicazione’.

Ma come? Io ho fatto questo per tutta la vita e allora dico che è ora di cambiare la comunicazione di M5s. Andare allo stadio, farsi la fotina, ma che c…vuol dire?'”. […] “Ho chiesto che Casalino si interfacci anche con me non solo con Conte. Rocco Casalino è bravissimo sulle tv, ma si deve rapportare anche con il garante, non solo con il capo politico.

Tensioni tra Grillo e Conte, la stesura del nuovo statuto del M5s

Successivamente Grillo ha anche parlato della stesura del nuovo statuto del Movimento: “Noi stiamo lavorando bene con Conte. Ci vorranno ancora 2-3-5 giorni. Mando le mie osservazioni in giallo e lui mi risponde in rosso io in verde e lui in nero”. Il fondatore del M5s ha poi specificato che è più Conte ad aver bisogno di lui in questo momento che nonil contrario: “Conte deve assimilare le nostre cose.

Gli ho detto: ‘tu non sei un visionario. Io sono un visionario. È un uomo di cultura, un curioso. Questo Movimento ha bisogno di un visionario come me e di un integerrimo come Conte”.

Tensioni tra Grillo e Conte, le precedenti affermazioni dell’ex premier

Sembra essere dunque rientrata la crisi che era scoppiata negli ultimi giorni, con l’ex premier che pur avendo da una parte smentito ai parlamentari grillini la creazione di un suo partito aveva dall’altra affermato che “io sono venuto per cambiare e il garante deve essere convinto, altrimenti faccio un passo indietro“.

Contents.media
Ultima ora