×

Mappa rischio Covid, l’Italia rimane rosso scuro. In peggioramento la situazione di Spagna e Grecia

Rimane alto il rischio di diffusione del virus in tutta Europa, ma i dati forniti all'Ecdc da molti Paesi sono sono sufficienti.

Mappa rischio Covid 12 maggio

Tutta Italia è ancora in rosso scuro nella mappa diffusa il 12 maggio 2022 dall’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, relativa al rischio Covid-19. Questo colore identifica le aree in cui c’è il maggiore pericolo di diffusione della malattia.

Cos’è la mappa di rischio Covid-19

La mappa viene aggiornata dall’Ecdc ogni giovedì utilizzando le informazioni raccolte fino al martedì precedente. I criteri di assegnazione del rischio prendono in considerazione il tasso di positivi sul totale dei test effettuati, il numero di nuovi contagi ogni 100mila abitanti e il tasso di vaccinazione.

Cosa significano i colori della mappa

Dal 1° febbraio è inoltre cambiato il significato dei colori nella mappa.

Secondo le indicazioni del Consiglio europeo, gli Stati vengono classificati secondo un indicatore che si basa sul tasso di notifica a 14 giorni ponderato con il numero di somministrazioni di vaccino anti-Covid-19.

La aree verdi hanno un tasso ponderato inferiore a 40, le gialle compreso tra 40 e 100, le rosse tra 100 e 300 e le rosse più scure superiore a 300. Le zone di colore grigio scuro hanno un tasso di test pari a 600 o meno ogni 100mila abitanti, per quelle grigie non sono invece disponibili dati sufficienti. 

Qual è la situazione in Europa

La maggior parte dell’Europa, proprio come l’Italia, rimane caratterizzata da un’elevata circolazione del virus (sono rosso scuro Francia, Belgio, Austria, Slovenia, Portogallo occidentale e parte della Spagna, Grecia e Finlandia), anche se i dati diffusi da molti Paesi, in particolare quelli dell’est, risultano insufficienti a causa dei pochi test eseguiti.

Sempre più zone sono infatti colorate di grigio scuro, che indica che i test eseguiti non sono abbastanza per determinare il rischio di diffusione del Covid-19.

Aumentano inoltre le zone gialle, ma rimane verde solo una parte della Romania. La Lituania passa dal rosso al grigio, la Slovacchia dal rosso scuro a quello più chiaro. In peggioramento invece la situazione di Spagna e Grecia.

Leggi anche: Coronavirus, bilancio del 14 maggio 2022: 36.042 nuovi casi e 91 morti in più

Leggi anche: Covid, Omicron 4 e 5 varianti di preoccupazione. Omicron 2 al 94% in Italia: presenti anche sottovarianti

Contents.media
Ultima ora