×

Modella scambiata per narcos incarcerata da innocente: chiesto risarcimento da 100mila euro

Modella scambiata per narcos. Greta Gila era finita in carcere pur essendo innocente, chiesto un risarcimento da 100mila euro.

Greta Gila, la modella scambiata per narcos chiede risarcimento

Modella scambiata per narcos, Greta Gila era finita in carcere pur essendo innocente. La 24enne ungherese ha passato quasi tre mesi dietro le sbarre con l’accusa di narcotraffico.

Modella scambiata per narcos: è innocente

Greta Gila è innocente, non aveva contatti con la criminalità organizzata né sapeva nulla di spaccio.

Dopo tre anni, la modella ungherese è stata assolta ma ormai soffre di attacchi di panico e insonnia, la sua carriera è completamente distrutta.

Massimiliano Scaringella, l’avvocato di Gila, ha inoltrato una richiesta di risarcimento per 100mila euro. Il 22 febbraio 2022 i giudici quarta sezione penale della corte d’Appello di Roma decideranno se accogliere, o meno, la richiesta.

Greta Gila, modella scambiata per narcos

Nel 2019 Greta Gila si trovava a Roma per prendere un aereo diretto a Tokyo, dove avrebbe dovuto svolgere un servizio fotografico.

Una sua conoscente è stata fermata presso l’aeroporto di Fiumicino con un carico di cocaina, lei ha dichiarato che era da consegnare presso un albergo romano a Gila.

Le forze dell’ordine hanno raggiunto la modella in hotel per arrestarla e portarla al carcere di Civitavecchia, con l’accusa di essere una narcos. Dopo il rilascio è dovuta comunque rimanere in Italia per obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

Modella scambiata per narcos, si valuta il risarcimento

L’odissea della giovane si è conclusa dopo dieci mesi, quando il giudice ha deciso di non rinviarla a processo. A distanza di tre anni dall’arresto, i giudici dovranno decidere se risarcire o meno Gila.

Contents.media
Ultima ora