Morto in un incidente: 5 giorni prima era mancato l'amico | Notizie.it
Morto in un incidente: 5 giorni prima era mancato l’amico
Cronaca

Morto in un incidente: 5 giorni prima era mancato l’amico

paolo mantovani

Paolo Mantovani è morto in un incidente in tangenziale. Dopo la morte dell'amico aveva scritto "morte bastarda vieni a prendermi"

Paolo Mantovani, 35 anni, è morto nella serata di giovedì 20 in seguito a un incidente sulla Tangenziale Est di Milano. La sua Smart si è ribaltata diverse volte dopo aver urtato un altro veicolo. L’uomo è morto sul colpo. Qualche giorno prima lo stesso destino era toccato a un amico. Il post su Facebook di Paolo mette i brividi: “Morte bastarda vieni a prendere anche me“.

Lo schianto fatale in tangenziale

Erano appena passate le 20.30 di giovedì sera, quando la Smart guidata da Paolo Mantovani ha urtato un’altra vettura che viaggiava nella prima corsia. Lo schianto è avvenuto all’altezza dell’uscita per Concorezzo, lungo la Tangenziale Est. L’auto si è ribaltata diverse volte sbalzando fuori Paolo che è stato trovato a un centinaio di metri dalla vettura. Immediati i soccorsi. Sul luogo sono arrivate due
automediche e due ambulanze oltre ai Vigili del fuoco e alla Polizia stradale. Per Paolino, come lo chiamavano gli amici, non c’è stato nulla da fare.

E’ morto sul colpo. Il conducente dell’altra auto è rimasto illeso.

Sono in corso le indagini per chiarire l’esatta dinamica dell’incidente. Lo schianto potrebbe essere stato causato dall’alta velocità o da un momento di distrazione. La vittima era originaria di Monza ma viveva a Usmate Velate ed era impiegato in una ditta di spedizioni.

Il post da brividi su Facebook

Solo qualche giorno prima, nella notte tra sabato e domenica, la stessa sorte era toccata a un caro amico di Paolo. Massimo Pierro, 36 anni, è morto in seguito a uno schianto nel tunnel della Valassina. La dinamica dei due incidenti è quasi la medesima. Anche in quel caso l’uomo, dopo aver perso il controllo della sua Volkswagen Polo, è stato sbalzato fuori dalla vettura ed è praticamente morto sul colpo.

Per Paolo la morte dell’amico era stata uno shock. L’uomo infatti si trovava in un momento particolarmente difficile a causa di una delusione sentimentale. Amici e parenti hanno inoltre confermato che Paolo non si era mai ripreso dal trauma della morte della madre, avvenuta una decina di anni fa. Quella della morte di Max era stata quindi una notizia che lo aveva scosso particolarmente, tanto da spingerlo a scrivere un post su Facebook: “Fratello non dovevi…Bastarda morte vieni a prendere anche me che sono pronto. Ciao Max ci vediamo presto.” Queste parole che rappresentavano il grido di dolore di Paolo, ma lette oggi hanno un sapore macabro, quasi una profezia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche