×

Napoli, coppia lesbica insultata ed invitata ad abbandonare la spiaggia a Capo Miseno

Napoli, coppia lesbica insultata, invitata ad abbandonare la spiaggia e infine aggredita a Capo Miseno malgrado la difesa di alcuni giovani

Il momento in cui l'uomo ha insultato le due donne gay

E’ accaduto ancora ed è accaduto a Napoli, dove il 17 luglio scorso una coppia lesbica è stata insultata, aggredita ed invitata ad abbandonare la spiaggia di Capo Miseno. Non è la prima e purtroppo c’è il timore che non sia l’ultima.

Spiaggia dove le sventurate protagoniste della vicenda, Francesca e Martina, intendevano solo trascorrere qualche ora di relax balneare senza che le loro contenute effusioni andassero ad innescare alcunché. Purtroppo non è andata così e in men che non si dica sono arrivati insulti, ingiunzioni ad andare via e poi una vera aggressione fisica

Coppia lesbica insultata in spiaggia: i “dubbi” della nipotina dell’aggressore

Tutto è accaduto sulla spiaggia di Capo Miseno che in questi giorni di piena estate ospita numerosi bagnanti ogni giorno.

Il sunto dell’accaduto è affidato al racconto che le due donne hanno fatto in un articolo di Fanpage: “Si è avvicinato all’improvviso un signore che ci ha chiesto di andare via perché la nostra presenza suscitava dubbi a sua nipote che cominciava farsi domande”. Poi la precisazione, ove mai ce ne fosse stato bisogno: “In realtà noi non avevamo dato vita a comportamenti osceni di alcun tipo, c’era stato solo un bacio anche molto casto e la bambina per quello che abbiamo notato noi, neanche ci aveva guardato ed era intenta a giocare”. 

Napoli, coppia lesbica insultata in spiaggia: arriva anche la figlia dell’aggressore

Francesca e Martina proseguono il loro racconto di quei minuti concitati: “Il signore insisteva, voleva che ci allontanassimo e ha cominciato a sbraitare ma noi ci siamo rifiutate di andarcene. Sembrava essersi arreso quando l’uomo è ritornato, stavolta accompagnato da sua figlia, ed ha cominciato ad attaccare noi e alcuni ragazzi che ci stavano difendendo”. Poi la degenerazione di una faccenda che, come tante simili, degenerata lo era già: “L’uomo anziano ha colpito un ragazzo con l’asta di un ombrellone mentre la donna ha preso a schiaffi il mio braccio dopo avermi lanciato diverse accuse”. 

Coppia lesbica insultata in spiaggia: “Ci siamo sentite umiliate”

E la chiosa è mesta: “Ci siamo sentite profondamente umiliate, non abbiamo fatto nulla di male, volevamo soltanto trascorrere una giornata al mare come qualsiasi altra persona”. Il video è stato pubblicato di rimando dal consigliere regionale campano Francesco Emilio Borrelli, che lo ha chiosato con un post. “Capo Miseno, insultate, aggredite ed invitate a lasciare la spiaggia perché lesbiche. Il racconto di Francesca e Martina: ‘Siamo state umiliate solo perché volevamo trascorrere una giornata insieme al mare’. Borrelli e Simioli: ‘discriminazioni e aggressioni verbali e fisiche inaccettabili’”.

Contents.media
Ultima ora