×

Napoli ha detto addio al ballerino Attilio Ruoppoli

Tra le sue esibizioni spicca un Hilarion in Giselle che resterà a tutti gli effetti nella storia, Napoli ha detto addio al ballerino Attilio Ruoppoli

L'immenso Attilio Ruoppoli

Domenica 14 agosto nella Chiesa delle Carmelitane di Portici la città di Napoli e il mondo dell’arte hanno detto detto addio al ballerino Attilio Ruoppoli. Commoventi funerali per il grande solista del teatro San Carlo che danzò con Carla Fracci e mondo della danza classica in lutto come succede solo per i grandi personaggi.

Ruoppoli era morto sabato 13 agosto

Il commosso addio al ballerino Attilio Ruoppoli

Aveva danzato, tra gli  altri, anche con Carla Fracci e Paolo Bortoluzzi nei panni di Hilarion in Giselle. Attilio Ruoppoli era nato a Portici il 26 gennaio del 1948 ed aveva studiato presso la Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo di Napoli con Wanda Clerici e Bianca Galizia. Il diploma lo colse in pieno fervore tersicoreo ed entrò a far parte del Corpo di Ballo stabile del San Carlo come “ballerino solista per meriti artistici”.

E negli anni Ruoppolo aveva fatto vedere di che psta fosse fatto danzando con Carla Fracci, Elisabetta Terabust, Luciana Savignano, Anna Razzi, Gabriella Cohen ed Ekaterina Maximova

Una Giselle che resterà nella storia

I media specializzati spiegano che la sua interpretazione di Hilarion in Giselle fu “memorabile”, accanto alla Fracci e Paolo Bortoluzzi. Aveva lavorato con coreografi del calibro di Aurel Millos, Gino Landi, Mario Pistoni, Roberto Fascilla, Ugo Dall’Ara, Nicholas Beriozoff, Zarko Prebil, Riccardo Nunez, Loris Gay e Bogdan Covacev.

Ruoppolo aveva anche partecipato a numerosi spettacoli televisivi.

Contents.media
Ultima ora