×

Notte bianca dei vaccini a Napoli: successo dell’iniziativa dedicata ai trentenni

Grande successo per la notte bianca dei vaccini che è stato organizzata dall'Asl Napoli 1 Centro: migliaia le somministrazioni eseguite fino al mattino.

notte bianca vaccini napoli

Alla fine si è conclusa con un successo la notte bianca dei vaccini organizzata dall’Asl Napoli 1 Centro tra sabato 22 e domenica 23 maggio. Sono state infatti migliaia le somministrazioni per la fascia d’età dai 30 ai 39 anni che sono state effettuate nei due hub vaccinali dell’aeroporto di Capodichino e della mostra Oltremare di Fuorigrotta.

Un risultato che evidenzia come sia palpabile la volontà dei cittadini partenopei di conquistare gradualmente la normalità perduta con l’inizio dell’emergenza sanitaria.

Successo per la notte bianca dei vaccini a Napoli

Le lunghe code formatesi nella notte da chi attendeva il proprio turno per la vaccinazione sono state tuttavia smaltite in poco tempo, con gli orari per le somministrazione che sono stati relativamente rispettati.

Grazie a questa iniziativa è probabile che si riuscirà ad abbattere  i tempi di attesa per il vaccino anche per quanto riguarda le fasce d’età superiori, cioè quelle che più dei giovani necessitano del vaccino anti Covid.

In molti tra gli over 40 infatti sono già in fase di convocazione per il vaccino nonostante si siano potuti prenotare soltanto pochi giorni fa.

Notte bianca vaccini a Napoli, possibili nuovi eventi futuri

Al momento non è escluso che a seguito del successo dell’iniziativa napoletana possano essere allestiti eventi simili nelle settimane a venire. Per il capoluogo campano si trattava della prima iniziativa di questo tipo, al contrario della provincia di Caserta dove la Asl locale aveva già volte organizzato uno Pfizer Day e un Moderna Day che avevano registrato il tutto esaurito.

Notte bianca vaccini a Napoli, le parole dei giovani

I più soddisfatti dall’iniziativa organizzata dalla Asl napoletana sono però le migliaia di giovani che hanno potuto approfittare della notte bianca per vaccinarsi in tempo per l’estate. Alcuni dei trentenni in coda hanno dichiarato: “L’abbiamo presa come una grande opportunità per uscire da questo momento difficile. È stato un anno e mezzo di angosce e privazioni che ci ha visti tutti coinvolti e che ora vogliamo metterci alle spalle. Ognuno di noi è chiamato a dare il suo contributo e questa notte deve significare proprio questo. La fine di un incubo da cui ora vogliamo svegliarci”. Grazie a questo evento, l’obiettivo di vaccinare gran parte della regione per l’inizio della stagione turistica sembra diventare più concreto.

Contents.media
Ultima ora