×

Nucleare un ‘must’ per un energy mix sostenibile

default featured image 3 1200x900 768x576

Includere l’energia nucleare nell’energy mix di un paese è il modo migliore, anzi l’unico, per raggiungere l’obiettivo della sostenibilità ambientale.

Immagine

Lo raccomanda il World Energy Council, in un suo studio rilasciato un paio di settimane fa. Il report – Policies for the future: 2011 Assessment of country energy and climate policies – classifica i paesi del mondo in base alla loro performance energetica calcolata su tre fattori diversi: sicurezza energetica, ambiente e convenienza.

La cattiva notizia, per tutti gli attivisti antinucleari, è che i paesi che guidano questa classifica hanno tutti il nucleare nel loro mix energetico: Svizzera (che conta sul 40% di energia nucleare), Svezia (anche lei al 40%), Francia (la nazione più nucleare al mondo con il suo 75%), Germania (30%, prima della decisione di abbandonare il nucleare) e Canada (15%).

Un chiaro segnale che gli impianti nucleari non possono essere semplicemente chiusi, con una decisione politica che nulla ha di economico e di scientifico – e ogni riferimento alla Germania di Angela Merkel, che da un giorno all’altro ha deciso il phase out, incapace di resistere alla pressione dei Verdi tedeschi, è puramente voluto.

i risultati dello studio del World Energy Council si basano principalmente su dati del 2009-2010, ed è per questo che la Germania è ancora indicata tra i paesi a maggiore incidenza dell’energia nucleare nel mix energetico nazionale.

Non sono considerati, insomma, gli sconvolgimenti in materia di energia nucleare indotti dall’incidente di Fukushima daiichi, con la Germania che ha deciso di chiudere i suoi impianti, la Svizzera che sta ancora decidendo, mentre i paesi asiatici e del medio Oriente stanno avanzado con decisione in quella direzione.

L’ultima annotazione del report è che l’obiettivo di una riduzione dei gas serra e il successo nella lotta ai cambiamenti climatici dipendono in misura enorme dalla nostra capacità di costruire un mix energetico equilibrato, e l’energia nucleare non può essere eliminata senza conseguenze negative.

Contents.media
Ultima ora