×

Numa presenta il suo nuovo singolo, “L’amore non riposa”: “È il motore infinito della vita”

È la cantante del self empowerment e offre consigli preziosi ai suoi ascoltatori: così Numa nell'intervista esclusiva ha presentato il suo nuovo singolo.

Numa nuovo singolo

Animo profondo e sensibile la caratterizzano, cultura raffinata e musicalità delicata scorrono nelle sue vene. È un’artista appassionata, che al talento unisce una grande dose di originalità. La sua voce è un toccasana capace di infondere buon umore e una ventata di sano ottimismo.

È energia pura e allegria sincera. Così nell’intervista esclusiva Numa ha parlato di sé e presentato il suo nuovo singolo, “L’amore non riposa”.

Numa presenta il suo nuovo singolo e svela l’importanza della positività

Numa è la cantante del self empowerment (consapevolezza di sé, delle proprie potenzialità) è autrice, cantautrice e produttrice con l’attitudine per la musica pop. Questa rappresenta per lei gioia, libertà, fratellanza, amore ma anche tanta responsabilità.

La musica è come l’esperanto nel mondo, col suo potere di aggregazione fortissimo è una lingua universale che viene compresa da tutti.

A tal proposito ha commentato: “Self empowerment significa riconoscere il proprio potenziale e valore, diventando capaci di auto-nutrirlo. Bisogna riconoscere il proprio potere: significa ridarci responsabilità, dignità e capacità di guidare la nostra vita.

Il motore del “potere” è l’amore per la vita, della quale dobbiamo riconoscere la sacralità. Sono buddista e la mia fede insegna che dobbiamo riconoscere il potere infinito della vita per essere altrettanto infiniti e potenti, nel senso più bello del termine. Spesso la parola “potenza” viene confusa e sovrapposta a “prepotenza”. Eppure il significato è diametralmente opposto. La vita è amore, creazione e nutrimento, ma anche auto-generazione”.

Numa racconta il suo nuovo singolo, “L’amore non riposa”

Parlando del suo nuovo singolo, “L’amore non riposa”, Numa ha dichiarato: “Ho lavorato un anno sul brano. Ringrazio tutti gli artisti che hanno collaborato con me. Oltre a me, Luca Bizzi e Valentina Parisse sono gli autori del testo. Lui è anche il regista dei miei videoclip, da sempre. Valentina, invece, ha lavorato con grandi artisti, da Michele Zarrillo a Renato Zero. Matteo Careggio si è occupato dell’arrangiamento, Phil Palmer si è occupato della musica. La mia è una squadra internazionale. Adoro suonare in modo tradizionale, non voglio essere moderna a tutti i costi. È un concetto illusorio quello di “modernità”. L’importante è essere coerenti con sé stessi e il proprio stile, sentendosi felici e appagati. Bisogna restare autentici ed essere qualitativi. I miei tre ingredienti chiave sono: autenticità, qualità e felicità”.

Quindi ha sottolineato che “L’amore non riposa” rappresenta “la voglia di rinascita che adesso tutti sentiamo forte. L’amore per me è un motore infinito e inesauribile che genera e nutre la vita. Quando noi ci arrendiamo alla vita, cioè ci fidiamo ciecamente e profondamente della vita, viviamo un’empatia profonda verso gli altri esseri viventi. Dobbiamo essere più umani”.

Numa, la sua carriera fino al nuovo singolo

Numerose le sue collaborazioni in produzioni musicali, italiane e internazionali, per artisti del calibro di Adriano Celentano, Renato Zero, Pino Daniele, George Michael, Trevor Horn, Geoff Westley, Alan Clark (tastierista dei Dire Straits) e molte altre. Nel 2020 è produttrice esecutiva del terzo volume del nuovo album di Renato Zero “Zerosettanta”, già disco d’oro e co-autrice insieme a Phil Palmer del singolo “L’angelo ferito”.

Phil è il suo grande amore da venticinque anni. Per Numa esserne la compagna prima e la moglie poi, non è stata una passeggiata, ma con determinazione e consapevolezza, ha saputo affermarsi come autrice, cantautrice e anche nella produzione. Solo in seguito ha cominciato a co-produrre anche con Phil. “Casa Palmer” è la versione social di un format che vorrebbero portare a teatro. Il vero titolo è “La Nostra Storia”, della quale hanno fatto una puntata zero in teatro a Ferrara. Si rivolge a tutti, sottolineando l’importanza di “fare” la propria storia, partendo da quella di Phil, dal 1950 ad oggi, attraverso la sua carriera e il suo percorso artistico nel mondo della musica con i più grandi della storia, sia internazionali sia italiani.

Il sogno nel cassetto di Numa è scrivere e condurre un programma televisivo: la sua musa ispiratrice è stata e sarà per sempre, Raffaella Carrà.

Numa è entusiasta per il suo nuovo singolo, ma non mancano i pensieri per il futuro. “Sto lavorando a un altro singolo e spero poi di far uscire un album, senza troppe canzoni all’interno, così che gli ascoltatori possano assaporarle e conoscerle. Lavoro con entusiasmo anche ai videoclip delle mie canzoni, che per me rappresentano dei piccoli film”, ha svelato.

Contents.media
Ultima ora