Orecchio otturato, cerume e fischi: le cause e i rimedi naturali
Orecchio otturato, cerume e fischi: le cause e i rimedi naturali
Salute & Benessere

Orecchio otturato, cerume e fischi: le cause e i rimedi naturali

orecchio otturato
orecchio otturato

L'orecchio otturato può dipendere da diverse cause, ma con i giusti rimedi naturali è possibile curarlo.

L’orecchio otturato è una terribile e fastidiosa sensazione che coinvolge una o entrambe le orecchie. In questo articolo e nei prossimi paragrafi cerchiamo di capire quali possono essere le cause di questa condizione, oltre al miglior rimedio naturale per trovare la soluzione maggiormente appropriata e non avere problemi di udito che, alla lunga, rischiano di compromettere la funzionalità delle orecchie.

Orecchio otturato e fischi

Un disturbo davvero fastidioso che impone, a chi ne soffre, di percepire perennemente una sorta di patina nell’apparecchio uditivo. Si tratta di una conseguenza tipica di alcune condizioni di natura patologica o fisiologica che può portare, nel caso non fosse trattato nel modo giusto, ad un calo dell’udito.

In alcuni casi, può dunque essere sintomo di altre patologie molto più gravi e complicate, in altri un semplice disturbo da risolvere in modo rapido con rimedi naturali, che possono aiutare a risollevare il problema. Nel caso di orecchio otturato, si consiglia di non usare i cotton fioc, soprattutto se la causa riguarda un eccesso di cerume, in quanto l’uso dei bastoncini potrebbe spingerlo ancora più in profondità.

È consigliabile, poi, di non soffiare il naso a bocca chiusa, poiché ci possono essere dei danni all’orecchio.

Sono tantissimi i rimedi naturali che si possono usare per arginare e migliorare il problema. Tra questi, l’olio di oliva aiuta ad ammorbidire il cerume, così come la camomilla che funge ottimo antibiotico naturale. Inoltre, la pulsatilla, la belladonna e il salice sono piante che possono rivelarsi ottimi rimedi all’orecchio otturato, permettendo di tornare a sentire bene, recuperando l’udito e le sue funzionalità.

Un altro problema che può comportare l’orecchio otturato sono sicuramente i fischi: chi ne è affetto percepisce un ronzio ad una o entrambe le orecchie. I fischi possono essere dovuti a un all’esposizione prolungata a rumori forti o alla musica ad alto volume. Si consiglia di fare attenzione, per prevenire danni che rischiano di essere irreparabili.

Orecchio otturato e fischi: cause

I motivi per cui si va incontro all’orecchio otturato possono essere vari. L’eccesso di cerume, la presenza dell’acqua dopo una nuotata in piscina, il catarro, l’alta pressione, sono tutti fattori che possono portare a problemi di questo tipo. Per prevenire il problema, si consiglia di seguire alcuni fondamentali accorgimenti per le orecchie, da tenere a mente ogni giorno.

L’orecchio otturato può dipendere dall’eccesso di cerume, problema che si genera a partire da una cattiva igiene e per questo richiede di prestare particolare attenzione alla pulizia delle orecchie. Si ricorda di usare dei prodotti a base naturale o una soluzione salina da inserire nell’orecchio con l’aiuto di un ago.

L’eccesso di acqua è un’altra causa dell’orecchio otturato. In questo caso, bisogna inclinare la testa da un lato e attendere che l’acqua fuoriesca. Questo è un problema tipico quando si fa il bagno al mare o si nuota in piscina.

La pressione è un’altro dei motivi per l’orecchio otturato e in questo caso si consiglia di otturare il naso con le dita e spingere l’aria come se bisognasse farla uscire dalle orecchie. Sbadigliare o masticare un chewing gum possono aiutare a risolvere il problema e ridurre l’otturazione delle orecchie.

Il catarro, dato dall’influenza e il raffreddore, è una delle cause dell’orecchio otturato. Per combattere questa condizione, bisogna usare dell’olio essenziale di eucalipto da miscelare con della soluzione salina e da applicare all’interno delle orecchie con del contagocce.

Il miglior rimedio naturale

Per l’orecchio otturato, gli acufeni, i fischi o l’eccesso di cerume nelle orecchie, la migliore soluzione naturale è senza dubbio OtoBio, un olio auricolare che, dopo poche gocce, aiuta a recuperare la funzionalità dell’udito e permette di tornare a sentire bene in breve tempo.

Si tratta di un olio che riduce idrata e pulisce in profondità il canale uditivo, grazie agli ottimi ingredienti naturali di cui si compone. Questo prodotto prodotto apporta i seguenti vantaggi e benefici al condotto uditivo:

  • Pulisce il canale uditivo in profondità;
  • Elimina le infiammazioni;
  • Idrata le aree che danneggiate.

OtoBio è un olio raccomandato dai migliori esperti e professionisti del settore in quanto non solo non presenta effetti collaterali e controindicazioni, salvo a particolari allergie, essendo un prodotto del tutto naturale, ma risulta essere particolarmente efficace per combattere i problemi lievi d’udito.

Per chi volesse approfondire il tema, ulteriori informazioni sono disponibili cliccando qui o sulla seguente immagine.

OtoBio provalo adesso

Il prodotto, targato Natural Fit, si compone dei seguenti ingredienti naturali:

  • Olio di Argan: ha proprietà antiossidanti;
  • Olio di mandorle dolci: ricco di acidi grassi;
  • Olio di germe di grano: aiuta eliminare l’infiammazione ed idratare e pulire le cellule;
  • Estratto di foglie di salvia: ricca di flavonoidi, ripara i danni che il condotto uditivo subisce;
  • Estratto di gardenia: contiene tantissimi glicosilidi che aiutano a ridurre le infiammazioni.

Inoltre, è molto facile da usare grazie al pratico contagocce, che consente di versare le gocce nel canale uditivo. Una volta inserite, bisognerà lasciarle agire per un po’. Già dalla prima applicazione, si possono notare i primi miglioramenti. È un prodotto che dona sollievo e un’azione efficace a lunga durata.

Dal momento che si tratta di un prodotto esclusivo, non è possibile comprarlo né in parafarmacia o negozio, né sui siti di e-commerce. L’unico modo per ordinarlo è tramite il sito ufficiale del prodotto e compilare il modulo con i propri dati. Il prodotto si trova in vendita al costo di 49 Euro, con spedizione gratuita e pagamento disponibile anche in contrassegno alla consegna, oltre che tramite carta di credito o di debito.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Simona Bernini 10460 Articoli
Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.