×

Olimpiadi Pechino, l’atleta russa in isolamento si lamenta per il cibo: “Piango ogni giorno”

Valeria Vasnetsova, campionessa russa di biathlon, si è lamentata sui social della qualità del cibo offerto agli atleti alle Olimpiadi di Pechino

olimpiadi cibo

Valeria Vasnetsova, campionessa russa di biathlon, si è lamentata sui social della qualità del cibo offerto agli atleti alle Olimpiadi di Pechino.

Olimpiadi di Pechino, Vasnetsova si lamenta sui social della qualità del cibo

Valeria Vasnetsova, 24enne biatleta russa, ha postato sul suo profilo Instagram una foto del tipico pranzo che viene offerto agli atleti dagli organizzatori delle Olimpiadi invernali in Cina.

La rigidità delle regole cinesi è finita sotto accusa, moltissimi atleti si stanno lamentando anche degli isolamenti. 

I ‘Gulag Olimpici’

Il ‘Daily Mail’, raccolte le testimonianze di atleti provenienti da diverse parti del mondo, ha parlato di di “Gulag olimpici“. Tornando a Vasnetsova, la ragazza non avrebbe nemmeno gradito l’hotel in cui ha trascorso il periodo di isolamento, oltre alla qualità del cibo.

Le parole di Vasnetsova su Instagram

“Mi fa male lo stomaco, sono molto pallida e ho grandi occhiaie intorno agli occhi.

Voglio che finisca. Piango ogni giorno. Sono molto stanca.” Sono state queste le lamentele della Vasnetsova a cui risponde Aleksandr Tichonov, politico ed ex biatleta russo che gareggiò per l’Unione Sovietica: “Taglierei la lingua a Vasnetsova per le sue lamentele. Alle Olimpiadi del 1980 vivevamo negli Stati Uniti come se fosse una prigione e nessuno si lamentava. Sconvolge la squadra con le sue lamentele! Devi risolvere questo problema con loro e non lamentarti su internet.”

Contents.media
Ultima ora