×

Omicidio a Lanciano, 72enne ucciso con oltre dieci colpi di pistola: interrogato il vicino

Brutale Omicidio a Lanciano, 72enne ucciso da diversi colpi di pistola e senza un motivo apparente in via Cipollone nel quartiere Santa Rosa

la scena del delitto pochi minuti dopo l'arrivo del 112

Brutale omicidio a Lanciano, in provincia di Chieti, dove un 72enne del posto è stato ucciso con oltre dieci colpi di pistola nel rione Santa Rosa. In queste ore gli inquirenti interrogano un vicino di casa su cui si sono concentrate le attenzioni investigative.

Il pittore Francesco De Florio De Grandis, per tutti “Ciccillo”, è stato freddato a circa cento metri da casa sua al numero 16/B di una delle palazzine della popolosa via Cipollone

Omicidio a Lanciano, 72enne ucciso: “Ciccillo” esce a piedi e qualcuno lo crivella di colpi

Il corpo di De Grandis è rimasto a lungo in strada, coperto da un telo verde, per consentire alle forze dell’ordine di effettuare rilievi e raccogliere reperti.

A sparare qualcuno con un’arma automatica o semiautomatica, dato che in terra  Carabinieri, Polizia ed agenti della Municipale hanno trovato almeno 10 bossoli

Le parole dei figlio della vittima: “Mio padre non aveva conti in sospeso”

Un figlio della vittima, Carmine, ha raccontato che suo padre era uscito intorno alle 8 di stamane, domenica 13 febbraio, “per andare a piedi in centro come faceva di solito. Aveva percorso qualche decina di metri e dopo un po’ qualcuno ha citofonato a casa di mia madre dicendogli del corpo a terra”.

E ancora: “Gli hanno sparato addosso una decina di colpi di arma da fuoco. Siamo sconvolti. Mio padre non aveva conti in sospeso con nessuno, non aveva denunce, era tranquillissimo. Secondo me hanno fatto il tiro a bersaglio, poteva capitarci chiunque”. 

Il dolore della moglie e l’interrogatorio in caserma del vicino di casa

La moglie di “Ciccillo”, la signora Licia conosciuta da tutti come Liliana, è caduta vittima di un dolore straziante e comprensibile.

Sul posto, oltre che le forze dell’ordine, anche un’ambulanza del 118 che ha rimosso la salma dopo gli accertamenti di carabinieri e polizia. Le indagini procedono in queste ore con gli interrogatori di potenziali testi del quartiere e con l’individuazione di eventuali spot di videosorveglianza. In particolare, spiegano i media locali, ci sarebbero alcune circostanze che un vicino di casa della vittima sta spiegando in caserma.

Contents.media
Ultima ora