Passeggero picchia con violenza un bambino sull'autobus
Passeggero picchia con violenza un bambino sull’autobus
Esteri

Passeggero picchia con violenza un bambino sull’autobus

bambino cinese bus

Il fatto è avvenuto a Suining, in Cina. Il bimbo di 7 anni non ha riportato gravi ferite.

Le telecamere di sorveglianza su un autobus cinese hanno ripreso una scena scioccante: un giovane uomo afferra un bambino, che gli ha fatto qualche dispetto, lo scaraventa per terra e lo colpisce ripetutamente alla testa. L’episodio ha avuto una vasta risonanza mediatica.

Un dispetto

Le immagini, provenienti da Suining (sud-ovest della Cina), mostrano l’intera scena e sono difficilmente equivocabili. Un giovane passeggero scambia un paio di parole con un bambino, di circa 7 anni, che gli sta voltando le spalle. Come risposta, il piccolo si gira e colpisce con tre calci l’uomo. Il giovane, ventunenne, perde la pazienza e ha una reazione spropositata e aggressiva, forse in preda uno scatto di rabbia repressa; sarebbe bastato un rimprovero e invece si alza, butta il bimbo a terra e lo colpisce ripetutamente alla testa e alla schiena. I due non si conoscono, riferisce il Toutiau News; il piccolo, nel momento in cui è stato picchiato, sta tornando a casa da scuola e non è accompagnato dai genitori.

La reazione dei passeggeri

Le altre persone presenti sull’autobus hanno reagito con prontezza, nonostante l’aggressione sia stata fulminea e repentina.

Una donna tenta di sollevare il bambino, scaraventato a terra, per proteggerlo. Il conducente e un altro utente dell’autobus sono intervenuti per bloccare l’uomo, secondo il Daily Mirror, non appena si sono accorti di ciò che stava accadendo: una coppia spaventata infatti ha avvisato l’autista. La donna che ha tentato di soccorrere il piccolo passeggero ha allertato immediatamente le forze dell’ordine. Il bambino è stato portato in ospedale; fortunatamente non ha riportato gravi ferite e le sue condizioni non destano preoccupazione. Il caso è al vaglio della polizia cinese, che ha invitato i presenti non solo a testimoniare ma a rammentare con precisione ogni dettaglio del brutto episodio.

Il ventenne è stato arrestato. Durante l’interrogatorio ha dichiarato di essere estremamente nervoso a causa di un periodo lavorativo particolarmente stressante. Riferisce di aver chiesto al bambino di stare calmo e di non disturbare gli altri passeggeri, quando è stato preso a calci. Si è scusato per il proprio gesto. Il padre del piccolo ha parlato con la stampa locale; ammette che il figlio sia a volte eccessivamente vivace ma esclude che provochi un adulto.

bambino cinese bus2

Il video è diventato ben presto virale. Come capita spesso, anche in casi delicati, si sono formati due schieramenti. Il primo difende il ventenne; il bambino è stato maleducato e quindi merita una lezione. Poco importa se il comportamento dell’adulto nei confronti del bimbo sia stato aggressivo e avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi sullo stato di salute del piccolo passeggero. Il secondo gruppo, ben più nutrito, simpatizza con il bambino. Pur riconoscendo la poca educazione, gli utenti ricordano che si tratta di un ragazzino di sette anni e nessuno ha appoggiato la reazione oggettivamente violenta.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora