×

Insulti a Kyenge, condannato a 18 mesi il senatore leghista Calderoli

Condividi su Facebook

Riconosciuta l'aggravante razziale dal Tribunale di Bergamo, che ha condannato a un anno e 6 mesi Calderoli per aver definito "orango" Cécile Kyenge.

Il senatore leghista Roberto Caledroli è stato condannato in primo grado a un anno e 18 mesi, in seguito agli insulti razzisti rivolti nel 2013 all’allora ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge. Che esulta su Facebook “Il razzismo la paga cara”.

Razzismo, Calderoli condannato a 18 mesi

Il Tribunale di Bergamo ha condannato in primo grado a un anno e sei mesi il senatore della Lega Roberto Calderoli, reo di aver rivolto offese razziste all’ex ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge, attiva sotto il Governo Letta nel biennio 2013-14. Nello specifico, Calderoli aveva dato dell'”orango” alla Kyenge durante la festa della Lega a Treviglio, nel 2013. Come ricorda La Repubblica, quelle dichiarazioni scatenarono un vero e proprio putiferio con il Quirinale, presieduto all’epoca da Giorgio Napolitano, che si disse “colpito e indignato”.

E con Calderoli che cercò, viste le polemiche, di minimizzare, sostenendo che la sua fosse soltanto “una battuta simpatica“. Cécile Kyenge non si è costituita parte civile nel processo, motivo per cui non sono previsti risarcimenti di natura economica.

Cécile Kyenge: la reazione su Facebook

Abbiamo vinto un’altra volta. Evviva evviva evviva. Il razzismo la paga cara: Roberto Calderoli condannato in primo grado ad un anno e sei mesi per avermi rivolto insulti razzisti” così Cécile Kyenge, che attualmente è europarlamentare del PD, sulla sua pagina Facebook.

“Anche se si tratta del primo grado di giudizio, e anche se la pena è sospesa – continua la politica – è una sentenza incoraggiante per tutti quelli che si battono contro il razzismo. Perciò esprimo la mia soddisfazione per questa vicenda: non solo per questioni personali, ma anche perché la decisione del Tribunale di Bergamo conferma che il razzismo si può e si deve combattere per vie legali, oltre che civili, civiche e politiche”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Come funziona il regolamento di Dublino
Politica

Come funziona il Regolamento di Dublino

22 Settembre 2020
Dal 1990 l’Ue cerca di dotarsi di un sistema comune di gestione dei flussi migratori: un obiettivo ambizioso ma che ancora non è stato raggiunto.
Entire Digital Publishing - Learn to read again.