×

Boccia e il 3 giugno: “Come saranno le riaperture delle Regioni”

Condividi su Facebook

Per il Ministro degli Affari Regionali serve calma e gesso: "Non facciamoci prendere dalla frenesia".

boccia-spostamenti-tra-regioni
Boccia e gli spostamenti tra Regioni: "Le riaperture saranno graduali"

Francesco Boccia, Ministro degli Affari Regionali, è chiaro sulla questione spostamenti tra Regioni: “Non facciamoci prendere dalla frenesia e lavoriamo con calma e gesso”. Così, dunque, l’esponente del governo Conte in una lunga intervista al Corriere della Sera. Boccia evidenzia: “Dobbiamo stare calmi con la presunta caccia al turista. Tutti vogliamo che ripartano le attività economiche. Ma non si può essere irresponsabili e dire ‘venite qui, chiunque voi siate e qualunque cosa facciate'”. Anche perché per il Ministro degli Affari Regionali in questo preciso momento serve soltanto tanta prudenza: “Non possiamo pensare di essere già tornati alla normalità”.

Boccia e le novità sugli spostamenti tra Regioni

Anche perché il Ministro Boccia è consapevole del grosso rischio che si corre con una riapertura indiscriminata e senza controlli. “Non bisogna farsi prendere la mano buttando via i sacrifici di questi tre mesi, costati centinaia di miliardi. – sottolinea il Ministro degli Affari Regionali – Nessuno può pensare di prediligere il marketing della sua regione alla sicurezza”. E in merito agli spostamenti tra Regioni, che saranno concessi – salvo cambi dell’ultima ora – a partire dal prossimo 3 giugno, Boccia ha precisato che l’idea sarebbe quella di: “Aprire tutto il Paese, ma prima di decidere vedremo i dati del monitoraggio”.



Una soluzione simile, l’ideale per il Governo Conte, sarà possibile: “Se tutte le Regioni presenteranno un basso rischio, altrimenti sarà inevitabile ipotizzare riaperture graduali”. E a chi parla di ‘passaporto sanitario’ Boccia risponde: “Una vera e propria sciocchezza, se esistesse lo avremmo tutti in tasca”.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

2
Scrivi un commento

1000
2 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
ore 14.00 cell petronilli industria

speriamo di uscire dalla pandemia

ore 14.45 cell petronilli industria

ops


Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.