×

Nunzia Catalfo: ”Bonus autonomi spetta agli occasionali e stagionali”

Condividi su Facebook

La ministra del lavoro Nunzia Catalfo ha ricordato che il bonus autonomi da 600 euro può essere richiesto all’Inps anche dai lavoratori intermittenti.

Nunzia Catalfo bonus autonomi

Il bonus autonomi, stando alle parole di Nunzia Catalfo, attuale Ministra del Lavoro, spetta anche agli occasionali e stagionale. Il contributo, dal valore di 600 euro, bonus potrà essere richiesto all’Inps. Beneficeranno di questa misura economica anche i lavoratori intermittenti, quelli incaricati di vendite a domicilio.

Rientreranno anche gli stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali. La Catalfo ha ricordato tutte queste misure tramite un post sul suo profilo Facebook. “Nelle scorse settimane, con un apposito Decreto a mia firma sono stati destinati 220 milioni di euro. Spetterà ai: lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali. Ai lavoratori intermittenti. Ai lavoratori con contratto di lavoro autonomo o occasionale e lavoratori incaricati alle vendite a domicilio”.

Un ottimo incentivo, insomma, per i migliaia di lavoratori che sono rimasti fermi a causa dell’emergenza sanitaria.

Bonus dei 600 euro

Quelle che andranno a beneficiare del bonus autonomi, secondo Nunzia Calfaro, sono le categorie che, in conseguenza dell’emergenza Coronavirus, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro.

Abbastanza semplice sarà la procedura con cui si potrà richiederlo. Basterà collegarsi al sito ufficiale dell’INPS ed entrare nel servizio “Indennità 600 euro“. I lavoratori elencati dalla Ministra potranno richiedere il bonus per i mesi di marzo, aprile e maggio. Questo contribuito economico è il risultato dell’ultimo decreto firmato dal Governo, il decreto Cura Italia. Le tre mensilità, una volta compilata interamente la domanda, saranno erogati in una soluzione unica. In chiusura di post, la Calfaro ci ha tenuta a precisare che l’impegno del Governo è costante.

L’attenzione sua e degli altri Ministri è tutta indirizzata a risolvere i problemi del nostro paese. Cercano di aiutare le tante persone entrate in crisi per il Coronavirus.

I liberi professionisti restano esclusi

Se, come la stessa Nunzia Calfaro ha precisato, il bonus spetta agli occasionali e stagionali, non sarà cosi per tutti. Molte, infatti, saranno le categorie che non potranno beneficiare di questa misura economica. Continuano ad essere esclusi i professionisti iscritti alle casse di previdenza private.

Tra questi abbiamo gli architetti, gli avvocati e ingegneri. Non verranno però lasciati completamente soli. Grazie al decreto Cura Italia queste categorie hanno avuto accesso al cosiddetto reddito di ultima istanza. Sono previsti dei requisiti, quale aver percepito un reddito totale non superiore a 35.000 euro per quelle attività che sono state “limitate dai provvedimenti restrittivi” adottati per fare fronte all’emergenza del coronavirus.

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.


Contatti:

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
il puffo fortuto insulso

e faranno quello che vuoi tu


Contatti:
Antonio Maione

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.